Sport e amicizia, concluso il VII “Memorial Serò” del quartiere Pontegrande

Print Friendly

memorial Vitaliano Serò_torneo_pontegrande_2016Gli amici sono quelli che ti aiutano a rialzarti, quando le altre persone neanche sapevano che eri caduto. Gli stessi amici che, non avendo più la fortuna e averti affianco tutti i giorni, fanno in modo che il ricordo e l’amore non vengano mai dispersi, ma coltivati negli anni. L’autunno a Catanzaro corrisponde alla ripresa delle attività sportive, ma coincide soprattutto con il ritorno, puntuale, del “Memorial Vitaliano Serò”, il torneo di Street Soccer organizzato da Simone Catanzariti, Emanuele De Santis e Mario Merante, che registra il contributo libero e spontaneo dei partecipanti, senza forme di sponsorizzazione o sostegni, giunto alla settima edizione. Giovani di tutte le età, quindi, che si ritrovano ogni anno per celebrare la memoria del caro amico strappato tragicamente alla vita e all’amore della famiglia nell’ottobre 2008, a causa di un maledetto incidente in moto. Un’idea portata avanti con semplicità e generosità, al solo scopo di consolidare l’aggregazione nei ragazzi del quartiere nord del Capoluogo, stando insieme e tirando due calci al pallone all’omonimo campetto “Serò”, sito presso la Scuola Media “Alessandro Manzoni” di Pontegrande, con i familiari di Vitaliano sempre presenti a fare il tifo… per tutti! A prendervi parte sei squadre suddivise in due gironi: Baby Pontegrande, Simu ‘na Banda, Vitaliano Serò, Casitta’s, Janò, Vitaliano nel Cuore. Dopo il match inaugurale dello scorso 15 settembre, il torneo si è concluso mercoledì 5 ottobre con la finale che ha visto affrontarsi proprio le due squadre il cui nome è dedicato al compianto amico, Vitaliano Serò – Vitaliano nel Cuore, quest’ultima vincitrice del Memorial grazie al 10-13 con cui si è imposta. Goliardia, ma anche tanta commozione ed un pizzico di sano agonismo per rendere avvincente una manifestazione in cui a vincere sono solo i principi dello sport e dell’amicizia, sinonimo di vita: ecco, a trionfare su tutto il resto è il senso della Vita, condotta nel ricordo di un amico con cui ci si poteva sedere su una panchina a fumare una sigaretta senza dire una parola, perché era come fare la più bella chiacchierata del mondo. Appuntamento al prossimo anno.

PREMI E RICONOSCIMENTI

1^ class: Vitaliano nel Cuore

2^ class: Vitaliano Serò

Capocannoniere: Chris Squillacioti (Vitaliano nel Cuore, 18 gol); Miglior Giocatore: Salvatore Corigliano (Vitaliano nel Cuore)

 

Cosimo Simonetta

Commenti

commenti