Allenamenti Il Punto Interviste Primo Piano

Arriva la Juve Stabia. Maita: “Ora sto bene”

banner

Maita_Monopoli_2016L’ora di Maita è scoccata? Il talentuoso centrocampista è pronto a riprendere le chiavi della mediana, di cui è stato il faro nella scorsa (tribolata) stagione. Nello scampolo di gara giocato a Monopoli, Maita ha dato prova di quanto possa cambiare la musica con lui in campo, dimostrando di poter coesistere tranquillamente con Carcione. Ripercorrendo le fasi salienti del pareggio ottenuto in Puglia, è stato determinante reagire con carattere, specialmente dopo aver incassato il gol del sorpasso da D’Auria: la spinta per cercare a tutti i costi di rialzarsi è arrivata in quel momento.

Pur provando a concentrarsi singolarmente sull’avversario che il calendario metterà davanti, il Catanzaro dovrà tener conto delle insidie che questo mese di novembre porterà con sé, tra Juve Stabia, Catania e Foggia in trasferta: servirà raggranellare il maggior numero di punti, considerando l’importanza di quelli buttati via in questa prima parte di torneo, soprattutto al “Ceravolo” contro avversari modesti.

Maita_Talotta_infortunioSperando che l’arrivo di Zavettieri possa aver portato aria nuova in casa giallorossa, ognuno di sé ricerca nella difficoltà la motivazione per farsi valere, come lo stesso Maita osserva: “Cambiando l’allenatore, gli stimoli aumentano per chi ha giocato poco e anche per chi vuole mantenere il posto”. Quindi, a quando un suo definitivo inserimento nell’undici titolare? “Ora sto meglio e questo mi aiuterà”, rassicura il numero 20 delle Aquile, pronto a giocare le sue carte già contro la Juve Stabia capolista, che punterà alla vittoria. Nondimeno, l’US è determinato a dare una sterzata al suo campionato: “Bisogna dare una svolta, ma dobbiamo volerla”, annuncia Maita, che indica nel ritorno in massa della tifoseria allo stadio, la componente fondamentale per voltare pagina.

 

Cosimo Simonetta 

Related posts

“Il Protagonista” – Antonio Vacca, il faro delle Aquile

Cosimo Simonetta

“Gira tutto storto, nulla da rimproverare alla squadra”: capitan Maita

Cosimo Simonetta

Tim Cup, le Aquile superano l’Akragas 2 a 0

Cosimo Simonetta