“La Voce del Direttore”: Pareggio amaro, ma guardiamo avanti

claudio pileggi direttore_regginaUn pareggio amaro che sa di disfatta, quello ottenuto dal Catanzaro nel derby con la Reggina al “Ceravolo”. Drammatico, invece, il gol subito al 93′ a firma di Bianchimano, che conclude alla “meno peggio”: la palla giunge sporca tra i guantoni di Grandi, per poi scivolare letalmente in porta. E’ l’1-1. Finisce pari, nell’incredulità e nello sconforto generale, che suona come una “condanna”: a fine gara giocatori in ginocchio, avviliti. A far discutere e ad alimentare la perplessità da parte della tifoseria, l’episodio che ha visto per protagonisti l’allenatore del Catanzaro ed un calciatore della Reggina. Non serve cavalcare l’onda mediatica della polemica, dell’illazione, scadendo in teorie “cospiratrici” che puntualmente scivolano di mano e annebbiano la vista, non è il caso di sentenziare sullo scambio di omaggi (in questo caso, della maglietta di quello che è stato un avversario in campo): ci può stare, è anche una bella immagine di sport, se vogliamo dirla tutta. Tuttavia, non riusciamo a comprendere il motivo per il quale questa cosa sia avvenuta senza considerare il contesto e il momento, con la squadra che si era appena vista sfuggire una vittoria all’ultimo secondo; Per cui la vicenda avrebbe potuto svolgersi magari negli spogliatoi, in camera caritatis, non al cospetto di un pubblico giustamente inviperito. Senza soffermarsi più di tanto su ciò, appare discutibile qualche scelta dell’allenatore nel finale, allorquando la gara era da gestire e mettere in ghiacchio, senza affanni. Non bisogna però perdere di vista il reale obiettivo: il bene del Catanzaro, la salvezza di questa squadra. Non è impossibile, specie considerando la voglia messa in campo dai ragazzi nell’intervallo. Di questo avviso è il Direttore Responsabile de “Il Giallorosso”, Claudio Pileggi, nel consueto appuntamento video del lunedì. Buona visione.

Commenti

commenti