Riggio, gol da ex: “Un’emozione incredibile”

Print Friendly, PDF & Email

Emozionato per il primo gol tra i “pro”, al cospetto della fidanzata e della famiglia, a cui è andata la sua dedica, Cristian Riggio si presenta nella sala stampa del “Nicola Ceravolo”, proponendo la sua chiave di lettura sul 3-1 imposto all’Akragas.

<<E’ vero, abbiamo fatto una partita altalenante, ma vi sono dei momenti in cui bisogna gestire e aspettare. Dobbiamo saper gestire queste situazioni e lo stiamo imparando, anzi, credo che la squadra, sotto questo aspetto, abbia fatto una buona partita>>, ammette il 21enne difensore giallorosso, che ricorderà questa gara, per aver realizzato il primo centro tra i professionisti proprio alla sua ex squadra, agile a saltare più in alto di tutti, al 16′. Com’è giusto che sia, nei secondi che seguono un gol (specie per chi non è avvezzo a farlo, vista la posizione ricoperta in campo), si avverte una fibrillazione ed una “confusione mentale” inspiegabile: <<Era normale esultare! Segnare davanti ai miei familiari, in casa, davanti a questo pubblico, è un’emozione incredibile>>.

Commenti

commenti