Gambaretti verso il derby: “Non vedo l’ora”

Print Friendly, PDF & Email

A chiudere il ciclo di interventi che hanno intervallato la settimana di lavoro del Catanzaro (concentrato sul Cosenza, lontano da distrazioni), Giacomo Gambaretti, elemento che si sta dimostrando importantissimo nella difesa “a tre” di Dionigi.

<<Siamo consapevoli dell’importanza del derby, per noi e per la città. Affronteremo un’ottima squadra che, nonostante le difficoltà iniziali, si è ripreso grazie ai giocatori di valore di cui dispone, perciò dovremo fare una grandissima partita>>, osserva il numero 13 delle Aquile, che al “Massimino” è riuscito ad imbrigliare Russotto nel secondo tempo, confermando padronanza nella porzione destra del pacchetto arretrato.

A proposito dell’impostazione di gioco importata da mister Dionigi, l’ex Feralpisalò evidenzia la totale sinergia tra il gruppo ed il tecnico: <<Siamo in crescita fisicamente, al punto da correre a mille anche al 90′. Stiamo entrando nei meccanismi del mister, anzi, ci divertiamo a lavorare attuando i suoi consigli, ma c’è da limare il problema sui calci piazzati, dove servirebbero più attenzione e cattiveria>>, ammette il 25enne bresciano, analizzando gli errori commessi su calcio da fermo, fatali contro Francavilla e Catania.

Domenica il “Nicola Ceravolo” ospiterà il derby della Calabria, con la speranza che l’US riesca a riprendersi l’onore leso dalla disfatta della scorsa stagione. L’attesa galvanizza Gambaretti, il quale non dispera per l’assenza del compagno Sirri (tra i pilastri della rosa, sarà squalificato), riponendo massima fiducia in chi verrà chiamato, di volta in volta, a dare il suo contributo: <<Il derby? Tanta roba! Ci sarà cornice stupenda, non vedo l’ora che arrivi domenica>>.

 

Commenti

commenti