“E’ successo in…” – 13^ giornata

Print Friendly, PDF & Email

Turno infrasettimanale per la 13^ giornata del girone C, al termine della quale si confermano i valori delle favorite per la lotta al primo posto: LecceCatania e Trapani consolidano le posizioni di vertice. La squadra salentina resta capolista riuscendo ad imporsi con il risultato di 2-1 al “Via del Mare” sulla Casertana, ma non senza sudare: apre Di Piazza e dopo il pareggio di Galli è Riccardi, a tre minuti dal termine, a siglare il gol vittoria.

Il Catania, dopo il 4-1 al Bisceglie, si sbarazza fuori casa anche della Paganese con un risultato straripante, in una partita piena di emozioni: in vantaggio i campani con un tap-in di Regolanti, gli etnei pareggiano ad inizio ripresa con Di Grazia e trovano subito dopo il raddoppio con Ripa; il solito Lodi su punizione fa tris prima del rigore di Scarpa che accorcia le distanze per gli azzurrostellati. Speranza di rimonta che dura pochissimo: Aya e di nuovo Lodi su rigore, chiudono la gara sul 5-2 per gli uomini di Lucarelli.

Il Trapani cala a sua volta il poker sul malcapitato Rende e si insedia al terzo posto, ad un solo punto dal Catania: la squadra di Calori mette subito il turbo e trova il vantaggio già al 4’ con Evacuo, raddoppiando poco dopo con Murano su azione di calcio d’angolo. Il tris è di Silvestri nella ripresa, mentre chiude l’incontro Fazio a dieci minuti dalla fine.

Decisivo il gol di Letizia nel match disputato al “Ceravolo” che approfitta di un errore del portiere del Monopoli Bifulco, al 5′ e regala finalmente i tre punti al Catanzaro di Dionigi, che può festeggiare la sua prima vittoria in giallorosso. Dello stop dei biancoverdi ne approfitta il Siracusa: gli aretusei mettono la freccia del sorpasso e agganciano la quarta posizione grazie alle reti siglate da Bernardo e Liotti nel match del “Granillo” contro la Reggina.

Il Cosenza fa sua la partita in casa dell’Akragas: in vantaggio di due reti già nella prima mezzora con Statella e Buccini, ai Lupi non resta che gestire l’incontro senza mai rischiare grosso.

Un Bisceglie tutto cuore e grinta ha la meglio su un Matera che prova ad uscire indenne dal “Ventura” senza riuscirci: gli uomini di Zavettieri spezzano così un trend negativo di tre sconfitte e ritornano alla vittoria dopo oltre un mese grazie ai gol di Azzi su rigore e di Jovanovic a tempo scaduto; di Casoli la rete del temporaneo pareggio dei lucani. Un bel gol di Simeri non basta alla Juve Stabia ad imporsi al “Menti” sull’ostica Virtus Francavilla, anche fortunata nel pareggiare grazie ad un autogol di Bachini.

Stesso risultato di 1-1 anche nell’ultima partita in programma, Sicula Leonzio– Fidelis Andria: i pugliesi si confermano squadra da pareggio (ben nove su dodici incontri disputati) riuscendo a non perdere anche sul difficile campo di Lentini; al gol di Lattanzio replica dal dischetto Arcidiacono per i bianconeri. Turno di riposo per il Fondi.

 

Danilo Ciancio

Commenti

commenti