Aquilotti, luci e ombre nell’incrocio con le siciliane

Print Friendly, PDF & Email
Mister Teti

Mentre la prima squadra vola sulle ali dell’entusiasmo, avendo colto la seconda vittoria consecutiva prima della sosta, questo weekend ha riservato un incrocio “Calabria-Sicilia” agrodolce, per il Settore Giovanile dell’US Catanzaro.

Infatti, a far notizia, purtroppo, è il capitombolo interno della Berretti di mister Accursi, nel recupero della 7^ giornata del girone F contro la Sicula Leonzio: i bianconeri espugnano Catanzaro con roboante 0-3 che lascia poco da aggiungere e molto da far riflettere, quando brucia ancora l’altro “tris” patito la scorsa settimana, per di più nel derby coi Lupacchiotti. Tanto da lavorare, in particolare sul piano mentale per i nostri ragazzi, che devono ritrovare la Trebisonda smarrita.

Sorridono, invece, gli Allievi di Giuseppe Teti, che tornano alla vittoria, regolando 2-0 l’Akragas, dopo l’ingiusto ko maturato a San Pancrazio Salentino, sette giorni fa: a regalare il successo ai giallorossi ci pensa Furina, con una bella doppietta!

Scialbo pareggio a reti inviolate dei Giovanissimi, contro i coetanei agrigentini: prestazione un po’ opaca da parte degli Aquilotti, ad eccezione del portierino Camastra (provvidenziale nel mantenere la porta immacolata, se non altro) e di Pipicella, Miletta e Gianpietruzzi, al di sopra della sufficienza; i ragazzi devono recriminare per diversi errori in fase di finalizzazione, su cui mister Gemelli, sicuramente, lavorerà in settimana.

L’Under 14 di Camerino aveva aperto la domenica di partite con un’ottima vittoria, imponendo uno 0-2 al Catanzaro Lido 2004: decisivi i gol di Funaro e Viotti. Ci sono tutti i presupposti, dunque, per assistere ad un bel derby, domenica prossima, con i cugini della Vibonese.

 

 

Redazione

(DATI TRATTATI PREVIA REGOLARE AUTORIZZAZIONE DEL SETTORE GIOVANILE DELL’US CATANZARO)

 

Commenti

commenti