“Giornata Mondiale del rifugiato e del migrante”: la partecipazione dell’US

Il prossimo 9 gennaio si celebrerà in tutto il mondo la “Giornata Mondiale del Rifugiato e Migrante” finalizzata a far riflettere sui temi dell’integrazione. Anche Il Catanzaro parteciperà a questo appuntamento grazie all’iniziativa organizzata dall’ufficio “Migrantes” dell’Arcidiocesi Catanzaro-Squillace e dalla “Fondazione Città Solidale” con il patrocinio del Comune di Catanzaro.

Nel “campo B” dello stadio ”Nicola Ceravolo”, martedì prossimo alle ore 10, si disputerà una partita che vedrà di fronte i ragazzi della Berretti e i giovani ospiti nelle strutture d’accoglienza gestite dalla Fondazione, sia quelle attivate nell’ambito del progetto SPRAR del Comune di Catanzaro (Sprar che si trova a Squillace), sia nella gestione di strutture facenti capo ad altri Enti Locali (Girifalco e Gasperina).

“Siamo molto contenti – ha commentato il responsabile della gestione aziendale del settore giovanile Frank Santacrocedi poter sostenere questa iniziativa e ringrazio il presidente Floriano Noto per la sensibilità nell’aver accettato, subito, l’idea di far disputare alla nostra Berretti questa particolare partita. Il calcio è forse il mezzo più potente per far  diffondere i messaggi di integrazione, tolleranza e rispetto e i colori giallorossi non potevano che sposare la causa di questa importante giornata sostenuta anche da papa Francesco. Mi auguro che – ha concluso Santacroce –  anche in concomitanza con la chiusura delle scuole, molti ragazzi possano essere presenti per assistere alla gara”.

 

(FONTE: UFFICIO STAMPA US CATANZARO)

Commenti

commenti