Giovanili, cuore Catanzaro: 2-2 nel derby coi Lupacchiotti – LE FOTO

Cuore Catanzaro. Mai titolo potrebbe essere più appropriato, alla luce delle prestazioni, nel weekend, di coloro che indossano questa maglia, dalla prima squadra ai ragazzi del Settore Giovanile.

Gli uomini di Pancaro ottengono una vittoria fondamentale a Monopoli, che colloca in una posizione di relativa tranquillità, sui playout: adesso, testa proiettata alla doppia sfida con Catania e Cosenza.

Cuore e attaccamento alla casacca, dicevamo, anche per Berretti e Allievi, sebbene oggi non ci troviamo a commentare vittorie, ma pareggi, per di più con lo stesso risultato. Il Centro Tecnico Federale ha offerto una gara pirotecnica, sotto la pioggia del sabato pomeriggio: quanto visto, è in perfetta armonia con lo spirito di un derby sentito, vista la battaglia su un rettangolo verde viscido e scivoloso, dove non sono mancate le emozioni, con gol di pregevolissima fattura. Riavvolgendo il nastro della cronaca, tuttavia, se il Cosenza fosse andato all’intervallo sul risultato di 0-4, non ci sarebbe stato nulla da recriminare: Lupacchiotti organizzati, compatti e cinici, a dispetto di un Catanzaro che, nel primo tempo, ha sì dato grinta e intensità, ma anche tanta frenesia e approssimazione nel cercare lo spunto, oltre ad una difesa piuttosto traballante in alcuni momenti. Rossoblù in vantaggio con un gran tiro dalla distanza dell’ex Santangelo, che legittimano la superiorità con il raddoppio giunto in chiusura della prima frazione. Gli Aquilotti, già sotto l’1 a 0 si riversano in avanti lasciando però ampi spazi, dietro, che gli ospiti non capitalizzano ed è stato essenziale un super Pellegrino, in due almeno occasioni: addirittura, l’estremo difensore giallorosso (terzo della prima squadra) compie un autentico prodigio, immolandosi su un tap-in a colpo sicuro, a porta sguarnita, come il miglior Buffon. Nella ripresa l’US sale in cattedra (evidentemente strigliato da Accursi) ed il match cambia copione. Dopo tanti tentativi di entrare in area, Fania, lanciato sul filo dell’offside, accorcia le distanze scavalcando il portiere con un delizioso pallonetto. Spinti dall’entusiasmo del pubblico, i giallorossi ci credono e pervengono al pareggio ancora con Fania, questa volta autore di un destro dal limite preciso e potente, che si insacca nell’angolino sinistro. Ma non è tutto: i padroni di casa devono rammaricarsi per una vittoria sfumata, viste due nitide palle gol sprecate, in un finale concitatissimo. Termina 2-2 e arrivano comunque applausi meritatissimi. Il Catanzaro sale a 17 punti e per i playoff sarebbe importante fare risultato a Trapani.

Finisce 2-2 anche il derby tra gli Allievi di Reggina e Catanzaro, anche se non mancano le polemiche, per una conduzione di gara non proprio eccelsa: gli amaranto rispondono al vantaggio iniziale di Furina con un rigore dubbio, mentre Portolesi viene espulso, lasciando la squadra in dieci. I padroni di casa sfruttano la superiorità e si portano sul 2-1. Nella ripresa serve una prova d’orgoglio, da leoni feriti, così Armignacca rimette la gara in parità.

Sospesa al 24′ per le intemperie climatiche, il derby dei Giovanissimi Nazionali: la Reggina si era però portata in vantaggio con una punizione, fintanto che la pioggia – mista a grandine – aumentava d’intensità, rendendo impraticabile il manto erboso. Dopo dieci minuti di consulto, si opta per l’inevitabile sospensione del gioco.

 

LE FOTO di CATANZARO-COSENZA BERRETTI, realizzate da Cosimo Simonetta

 

Commenti

commenti