Pancaro: “Meritavamo di vincere, non rimprovero nulla ai ragazzi”

Giuseppe Pancaro si presenta in sala stampa per il suo primo commento post-gara e non ha dubbi nell’esprimere il suo pensiero: se nel calcio si vincesse “ai punti”, la vittoria oggi sarebbe stata più che meritata: <<Abbiamo avuto undici palle-gol contro le quattro del Trapani e di solito con questi numeri non si fallisce una vittoria, ma alla fine conta il risultato e loro hanno vinto probabilmente per la maggiore esperienza, malizia e mentalità>>.

Stando alle affermazioni del mister, nulla da rimproverare ai ragazzi, anzi molto positiva la prestazione, andata ben oltre le aspettative, considerando il lavoro di soli cinque giorni, ma come lui stesso candidamente ammette <<non è arrivata purtroppo la cosa più importante, ovvero il risultato. Certo, la disponibilità che i ragazzi hanno dato sia in allenamento che oggi in campo è stata encomiabile e per questo li ringrazio>>.

Incalzato sul perché di alcune scelte tecniche, l’ex trainer di Stabia e Catania non ha alcun dubbio sulle qualità di Letizia, giocatore per le cui caratteristiche, se in forma giocherà sempre: <<Proveniva da un infortunio e sapevo quanto minutaggio avesse “nelle gambe”. Quando siamo rimasti in superiorità numerica, mi serviva cercare “l’uomo contro uomo” ma nelle sue condizioni, questo tipo di gioco lui non poteva garantirlo>>. Anche il cambio di Zanini è stato conseguenza della situazione fisica del giocatore: <<Ha accusato un fastidio durante la rifinitura e pertanto ad inizio del secondo tempo non ho voluto rischiarlo, ma sono contento anche di chi è subentrato che ha fatto altrettanto bene>>. Per quanto riguarda Puntoriere non ha esitazioni: <<Il ragazzo ha grandi qualità ma è anche molto giovane e probabilmente oggi ha accusato un po’ di timidezza>>.

Da esperto di calcio, il mister invita comunque tutti ad archiviare al più presto questa partita contro una delle squadre più forti ed attrezzate del campionato, perché <<il rischio di un eventuale calo di attenzione non deve assolutamente capitare in vista dell’importante trasferta di Andria, tra una settimana, dove bisognerà evitare qualche disattenzione di troppo e magari segnare più gol per vincere>>. E sull’arbitraggio di Meraviglia di Pistoia, Pancaro stoppa subito ogni polemica con una chiosa emblematica: <<Se io alleno giocatori in serie C, è perché sia io che loro abbiamo ancora qualcosa da migliorare; la stessa cosa vale per gli arbitri! Se dirigono in serie C anche loro hanno qualcosa da migliorare>>.

 

Danilo Ciancio

Commenti

commenti