Pagelle

Sabato cuore e spinta, Infantino e Letizia imprescindibili – Le Pagelle di Calvano

banner

Nordi 6: Ancora una volta spettatore incolpevole del gol ospite, per di più segnato da un ex compagno di squadra. Per il resto, normale amministrazione.

De Giorgi 6: Nel complesso una buona prova, tanto che il cambio nella ripresa è tattico più che determinato da una prestazione deludente.

Di Nunzio 5.5: Ancora una volta è la difesa a dimostrarsi fragile e Di Nunzio, che della stessa dovrebbe essere il leader, paga lo scotto più grande. Riuscire a far “guizzare” due volte centralmente il non velocissimo Anastasi, lascia perplessi.

Gambaretti 5.5: Vedi Di Nunzio, ma sicuramente meglio delle altre partite; tuttavia, tra i compagni di reparto sembra esserci poco affiatamento.

Sabato 6.5: Buona prova, generosa e qualche cross interessante. Spinge bene e se la cava anche in difesa. In crescita.

Onescu 6: Tanta generosità e qualche buona giocata, il meno peggio della mediana giallorossa.

Van Ransbeeck 6: Gara appena sufficiente, giusto perché si è pareggiato, ma accende poco la luce. Inevitabile il cambio.

Spighi 5.5: Il suo dinamismo si vede poco e anche la grinta sembra mancare. Stanchezza o svogliatezza…?

Letizia 7: Quando a metà ripresa se la prende col palo per l’ennesima azione sfumata, dimostra attaccamento e quanto la sfortuna gli si sia accanita contro. Senza dubbio il migliore, crea e prova a finalizzare ma non basta, purtroppo.

Cunzi 5.5: Quarantacinque minuti di corsa spesso fine a se stessa, non dà quella qualità di saltare l’uomo che tutti si aspetterebbero da lui.

Falcone 6: Prova a sfondare sulla fascia e in qualche caso ci riesce, ma di sicuro può e deve dare di più, specialmente in fase di inserimento e nel tiro da fuori.

 

Puntoriere: 6.5: Gli basta poco per dare la scossa. Dalla sua parte il Catanzaro va’ e anche bene e alcuni suoi cross si rivelano davvero interessanti

Riggio 6: Gara anonima, nell’anonimato del centrocampo giallorosso.

Maita 6: Paga con la panchina l’errore di domenica scorsa, quando entra fa vedere solo in parte di che pasta è fatto.

Marin 6.5: La giusta grinta al servizio della squadra, lotta e non leva mai la gamba. Perché dargli solo venticinque minuti?

Infantino 7: Una zampata da bomber vero che vale un punto d’oro. Ormai, con la forma giusta acquisita, sembra imprescindibile per il Catanzaro.

Mister Giuseppe Pancaro 5.5: Ok le tre partite in tre giorni, ma fuori Marin e Infantino è un azzardo che paga a caro prezzo. Caro Mister, lavori sulla difesa e sulla grinta di una squadra che sembra spenta. Se può, faccia anche qualcosa per la sfortuna.

 

Francesco Calvano

Related posts

Marcantognini lieta conferma, Zanini una sicurezza – Le Pagelle di Calvano

admin

Nordi a testa alta, male Onescu – Le Pagelle di Calvano

admin

D’Ursi il migliore, Furlan super – Le Pagelle

admin