SI GIOCA CONTRO… Il Monopoli

Terminerà domenica, con la seconda trasferta, il triduo di squadre pugliesi affrontate dai giallorossi nel giro di una settimana.

Dopo Fidelis Andria al “Degli Ulivi” e Virtus Francavilla in casa, il Catanzaro è alla ricerca di punti importanti in chiave salvezza al “Vito Simone Veneziani” di Monopoli, in attesa del 27 marzo, quando la Corte d’Appello Federale si pronuncerà sul punto di penalizzazione subito nella fase d’iscrizione al campionato.

I biancoverdi, reduci dalla giornata di riposo osservata nel turno infrasettimanale, vivono un buon momento di forma, con una sola sconfitta nelle precedenti dieci giornate, dopo il 2-1 al “Granillo” contro la Reggina ed il pareggio in casa con la Paganese. Per il Gabbiano è una stagione nel complesso più che positiva: pur non essendo partito con i favori del pronostico, è stato al comando della classifica nelle prime cinque giornate, grazie a quattro vittorie e un pareggio; a seguire, una fase altalenante, raggiungendo risultati in ogni caso importanti (su tutti il 5-0 sul Catania nella 26^ giornata) che gli hanno permesso di occupare attualmente l’ottavo posto in classifica, posizione che il mister Giuseppe Scienza punta senza dubbio a consolidare in questo finale di campionato.

Dal ’90 in poi, tanti i precedenti in Serie C (girone unico, C1 e C2) tra le due squadre al “Veneziani”. Bilancio favorevole per i padroni di casa che in undici incontri hanno ottenuto cinque vittorie, cinque pareggi ed una sola sconfitta. L’unico trionfo delle Aquile è datato 11 aprile 2010, 0-1 gol di Mosciaro, con Auteri in panchina.

All’andata al “Ceravolo” fu 1-0 con Letizia match winner a sei minuti dall’inizio dell’incontro, bravo a sfruttare un errore nel rinvio di Bifulco ed a permettere la conquista di tre punti importanti per i giallorossi allora allenati da Dionigi.

Scienza, apparso fiducioso in conferenza stampa per la sfida, è alla ricerca dei tre punti e potrebbe optare per uno spregiudicato 3-4-3, con Bardini in porta; in difesa rientrerà l’ex giallorosso Bacchetti, dopo il turno di squalifica osservato con la Paganese, al fianco di Ferrata e Bei; Rota sarà l’esterno di fascia destra e l’argentino Scoppa l’esterno di fascia sinistra, mentre il greco Sounas e Donnarumma si muoveranno come centrali sulla mediana; in attacco il tridente formato da Genchi, Salvemini e l’altro ex giallorosso Sarao.

A dirigere l’incontro, sarà il signor Cristian Cudini di Fermo: al secondo anno di serie C, è un arbitro all’inglese con pochi fischi e poche ammonizioni. Lo scorso anno ha arbitrato nella 27^ giornata i giallorossi a Taranto (1-0 per i padroni di casa). Appuntamento dunque al Veneziani, domenica alle 16.30.

 

Danilo Ciancio

Commenti

commenti