Zanini ritrovato, Sepe e Corado da rivedere – Le Pagelle di Calvano

Nordi 7: Un paio di ottime parate nel primo tempo, determinante nella ripresa a risultato acquisito, ma non c’è da pensare che il Catanzaro vinca solo per le prodezze del suo capitano.

Zanini 7: Bentornato Zanini! Gol a parte, ottima gara dell’esterno che si dimostra ritrovato dopo un periodo di adattamento. Se la cava alla grande a destra, ancora meglio a sinistra dove viene spostato a gara in corso.

Sabato 6.5: Conferma l’ottimo stato di forma delle ultime settimane, mettendo la sua esperienza a disposizione della squadra. Esemplari le due ammonizioni che i calciatori del Monopoli devono spendere per fermarlo.

Di Nunzio 6.5: Iniezione di fiducia importante per il centrale giallorosso che mostra le sue qualità di difensore tosto, difficile da superare specie sulle palle alte.

Gambaretti 6.5: La difesa ha lavorato bene in settimana e Gambaretti ne è l’emblema. Preciso e sicuro, sbaglia poco o nulla.

Marin 6: Si cala nella battaglia con la proverbiale corsa e la grinta che lo contraddistingue, mettendoci anima e cuore, insomma la giusta mentalità.

Maita 7: Tornato titolare, si è capito perché. Geometrie e polmoni, si muove bene verso l’attacco ed è granitico quando c’è da difendere.

Onescu 6.5: Forza di gambe e qualche inserimento interessante: anche Onescu sta tornando quello di qualche mese fa. E lo sta facendo nel momento decisivo.

Sepe 6: Gara sufficiente, rischia la doppia ammonizione in una fase delicatissima del match. Pancaro se ne accorge e lo sostituisce col determinante De Giorgi.

Corado 6: La vittoria lo salva dall’insufficienza per una gara sottotono senza acuti. Da rivedere.

Letizia 7: Ancora una volta tra i migliori e tra i più pericolosi. Le sue giocate si fanno notare e i difensori pugliesi vanno spesso in bambola. Quando, sul 2-0, occorre difendere, lui non fa mancare il suo contributo.

 

 

Corado

De Giorgi 7: Entra al posto di Sepe e cambia la gara con un gol straordinario. Tanto bello quanto importante, può essere il gol della svolta per lui e per tutto il Catanzaro.

Infantino 6.5: Il solito lottatore in mezzo al campo, tiene su la squadra quando c’è da difendere e lo fa con il solito impegno

Spighi s.v

Cason s.v. 

Falcone s.v. 

Mister Giuseppe Pancaro 6.5: Ha lavorato su uomini e moduli e si è visto. Bene il 3-5-2 e poi 4-4-2, benissimo il cambio Sepe – De Giorgi, ottima la fiducia psicologica data ad una squadra che ora sembra crederci di più e ci mette più grinta. Avanti così!

 

Francesco Calvano

Commenti

commenti