Catanzaro Subbuteo, si programma il futuro. Promosse Napoli Pirates e Stabiae

Napoli Pirates

Il weekend appena trascorso ha visto di scena il campionato a squadre di Serie D di Calcio da Tavolo più avvincente degli ultimi anni; le squadre che puntavano al titolo non hanno deluso le aspettative ed almeno sette su undici avrebbero meritato quantomeno di approdare ai playoff. Ma i posti per la serie superiore erano soltanto due ed al termine di due intensi giorni di gioco a spuntarla sono state due compagini campane: i Napoli Pirates, filiale dei fortissimi Napoli Fighters campioni d’Italia, e lo Stabiae, finalista playoff della passata edizione.

I partenopei escono dal palazzetto di Maida senza aver subito una sconfitta, nove vittorie ed un pareggio il suo score finale, e ottengono la promozione diretta, la squadra di Castellammare, invece, approda in serie C dopo aver sconfitto nella semifinale playoff Sessana e in finale Bruzia, squadra appena retrocessa che deve rimandare il ritorno alla serie maggiore.

Stabiae

L’US Catanzaro, orfano di una sede in cui allenarsi a causa della chiusura del palazzetto, ha fallito l’obbiettivo playoff ed ha brillato solo nell’organizzazione: quali padroni di casa e decimati dalle forzate assenze, i catanzaresi hanno dovuto impiegare le loro forze nella riuscita della manifestazione, ottenendo il consenso e l’apprezzamento di tutti i partecipanti per la qualità raggiunta. Già da oggi, però, si sta lavorando per accrescere il livello tecnico della squadra per portare l’US Catanzaro Subbuteo dove merita.

Commenti

commenti