“E’ successo in…” – Playoff girone C, Primo Turno

Conclusa la regular season della serie C, che ha visto la promozione in serie cadetta di Lecce, Padova e Livorno, l’ultimo posto utile per fare il salto di categoria, verrà conteso tra ventotto squadre secondo un tabellone playoff che, attraverso più turni, porterà alla Final Four con finale il 16 giugno allo Stadio “Adriatico” di Pescara.

Si è già disputata, quindi, la prima fase playoff, alla quale hanno avuto accesso le ventuno squadre classificate dal quarto al decimo posto di ciascun girone: in questo primo turno, nel girone C si sono sfidate in gara “secca” le squadre classificate dalla quinta alla decima posizione, mentre entreranno in gioco nelle fasi successive seconda, terza e quarta classificata (Catania, Trapani e Juve Stabia).

Tra le partite in programma, la sorpresa proviene dal derby pugliese disputato tra Monopoli e Virtus Francavilla: i salentini ribaltano infatti i pronostici della vigilia e conquistano al “Veneziani” una vittoria che li proietta al secondo turno grazie alla rete di Partipilo al 19′ della ripresa. Sconfitta dura da digerire per i padroni di casa, soprattutto pensando alle tante occasioni da rete avute in particolare nella ripresa con Sounas e Salvemini.

Anche il Cosenza accede al secondo turno battendo al “San Vito-Marulla” per 2-1 la Sicula Leonzio, dopo aver rischiato e non poco: al termine di un primo tempo noioso, i bianconeri sfiorano l’impresa e passano in vantaggio grazie ad una punizione magistrale di Bollino, ma i rossoblu sono bravi a mantenere la calma e a riuscire a ribaltare il risultato grazie alle marcature di Okereke a sette minuti dalla fine e di Baclet su rigore proprio allo scadere. Espulso tra primo e secondo tempo il tecnico dei Lupi Braglia per proteste.

Il sogno playoff del Rende si infrange invece al “Pinto” contro la Casertana: seguendo lo stesso copione della gara tra Cosenza e Leonzio, i biancorossi vanno in vantaggio con Gigliotti al 24’ della ripresa ma subiscono il ritorno dei Falchetti che, prima pareggiano con un calcio di punizione di Pinna e nel finale trovano il gol vittoria con Turchetta, nonostante l’espulsione, tre minuti prima, di D’Anna per un fallo di mano che porta il difensore di casa a guadagnarsi il secondo giallo. In precedenza lo stesso Turchetta si era fatto parare da De Brasi un calcio di rigore, concesso per fallo di mano di Franco in area di rigore, episodio che era costato l’allontanamento per proteste dal rettangolo di gioco del mister calabrese Trocini.

 

Danilo Ciancio

Commenti

commenti