“Meritavamo di più”: il rammarico di Pancaro

foto Rosito

Scialbo risultato. Prestazione “non classificabile”. Poco da annotare. Tanto su cui riflettere. Eppure, a parer di Giuseppe Pancaro, intervenuto in sala stampa, al “Torre”, il Catanzaro avrebbe meritato di più. Verosimilmente, il tecnico di Acri non riesce a raccapezzarsi d’aver appena sfiorato i playoff, pur centrando la salvezza in anticipo, obiettivo minimo.

<<Per quanto visto in campo, è un risultato ingiusto – esordisce il trainer giallorosso-. Certo la Paganese ha rischiato di andare in vantaggio con un rigore all’inizio, ma da quel momento la partita l’abbiamo fatta noi, nonostante le assenze. Nelle ultime due partite abbiamo fatto molto bene, gestendo per novanta minuti, ma senza fare gol, perché ci è mancata concretezza in avanti e nell’uno contro uno. Questa prestazione aumenta la mia marezza di non poter giocare i playoff>>, sostiene il mister, il quale, in merito al primo bilancio, a caldo, della stagione appena archiviata, annota: <<Quando venni contattato, la società mi chiese di raggiungere la salvezza prima di Fondi e Pagani, che sarebbero stati due spareggi. Dunque, l’obiettivo per il quale mi chiamarono è stato raggiunto, però in me è più forte il rammarico di non aver centrato i playoff, che la felicità della salvezza, proprio ora che siamo in salute>>.

E da domani, come si evolverà la personale situazione di Pippo Pancaro? <<La prossima settimana incontrerò la società e parleremo di futuro>>, conclude.

Commenti

commenti