US, si espone il procuratore di Doumbia e si segue un giovane della Spal. Via alle visite mediche

Poche ore all’inizio della stagione 2018/2019 per il Catanzaro Calcio. Certo, prima di calcare il manto erboso, visite mediche e questioni burocratiche faranno da prologo all’inizio vero e proprio dei lavori. Intanto, coloro che compongono l’organico (allo stato attuale, un cantiere aperto, com’è ovvio che sia) si ritroveranno nella serata di domani al “Benny Hotel”, per dar luogo alle pratiche succitate entro venerdì, per poi indossare scarpini e casacche ed iniziare a sudare presso l’impianto dell’Ubaldi di Gubbio, domenica prossima.

Capitolo Mercato. A tenere banco, le due importanti operazioni seguite attentamente dalla tifoseria: Doumbia e Calderini. Scaricato da Lecce e Livorno, resta da capire quanto siano reali le possibilità di vedere Doumbia sui Tre Colli; l’agente del forte franco-maliano (il quale, comunque, si aggregherà ai salentini in attesa di sistemazione) oggi ha confermato l’interesse di Catania e Catanzaro, puntualizzando, tuttavia, che la priorità è un club di B. Vedremo se il 28enne attaccante parigino, sarà stimolato dal ripartire ancora dalla serie C, a patto che si punti ad un torneo di vertice.

Più probabile, quindi, l’arrivo di Elio Calderini, per il quale il Foggia sembrerebbe propenso a trovare l’accordo col sodalizio giallorosso: l’ipotesi, è un contratto biennale che legherebbe all’US il trentenne attaccante umbro (in forza alla Viterbese da gennaio). Ciò che si auspica è che la stretta di mano tra Aquile e Satanelli avvenga nel minor tempo possibile.

Guarda anche altrove il ds Logiudice. Infatti, pare ci sia un interesse per Shaka Mawuli Eklu, centrocampista classe 1998, della Spal, che ha totalizzato trentuno gettoni e due gol con il Fano, nella stagione passata: un giocatore importante per la compagine marchigiana, al primo anno tra i professionisti, a dimostrazione di un grande carisma, associato a doti tecniche.

Inoltre, tra i materani “chiamati” alla corte di Auteri, potrebbe esserci il 24enne centrocampista Francesco Urso, venti presente e un gol a Matera, dopo tre stagioni a Vicenza in B, intervallate da una parentesi a Prato.

Commenti

commenti