Fischnaller: “Cancelliamo gli errori in fretta, pronta occasione di riscatto”

Il calcio di punizione (che avrebbe potuto mettere la gara su binari favorevoli, da subito) non è stato frutto del caso, ma una soluzione provata più e più volte in allenamento: Manuel Fischnaller “riscalda” il piede, in attesa di trovare gioia personale. Inevitabilmente, a finire sul banco degli imputati in questo avvio di campionato, sono proprio gli attaccanti. Senza tener conto dei sette gol nelle due gare di Coppa Italia, lo “score” del Catanzaro non registra alcuna rete su azione. Però, come ribadito da mister Auteri, non è il caso di essere catastrofisti e deprimersi a settembre, all’alba di un percorso che si preannuncia comunque tortuoso.

<<Avevo visto la palla in porta, però all’ultimo ha cambiato traiettoria>>, rivela l’attaccante altoatesino, intervenuto ai microfoni nel post-gara. Un’occasione che fa il paio con il colpo di testa di Kanoute, nella ripresa.

<<Visto il risultato non possiamo essere soddisfatti. Siamo partiti alla grande (aggressivi davanti, concedendo pochissimo dietro e creando qualche palla gol), ma poi siamo andati in difficoltà e non siamo più riusciti ad uscire bene da dietro – ammette-. Anche tra le linee del Rende, non abbiamo trovato gli spazi per far male. Nel secondo tempo abbiamo creato “qualcosina”, subendo un gol da evitare>>.

Nutrita la concorrenza nel reparto offensivo, che vede diversi interpreti, seppur al momento non si sia trovato il bandolo della matassa. Le svariate situazioni sperimentate dal tecnico (anche in corso d’opera), sono sintomatiche del fatto che vi sia qualcosa da mettere appunto. Fischnaller però non demorde e si proietta all’incontro con la Vibonese, tra pochi giorni: <<Secondo me siamo sulla strada giusta. Abbiamo la fortuna di giocare già martedì. Cercheremo di capire in cosa abbiamo sbagliato, per cancellare gli errori in fretta>>.

 

 

Commenti

commenti