Il Catanzaro supera in amichevole 1-0 la Vibonese

Buona la prova del Catanzaro anche contro la Vibonese in questo importante test prima dell’inizio del campionato. La squadra conferma quanto di buono visto con la Cavese e Auteri con l’occasione ha avuto la possibilità di vedere in campo anche chi non ha potuto essere della partita sette giorni fa. Indicazioni sicuramente positive dai giocatori, con Fischnaller e De Risio (autore del gol vittoria) sugli scudi nel primo tempo, mentre nel secondo tempo c’è stato spazio per quasi tutti gli elementi in panchina. Nell’intervallo presentazione del progetto della Cittadella di Drapia a cui è devoluto l’incasso odierno, con il presidente Noto a fare gli onori di casa e la signora Irene Gaeta, fautrice del progetto, a ringraziare tutti i presenti oggi al Ceravolo. Intervento anche di Pippo Callipo tra i sostenitori principali della Cittadella. Circa mille gli spettatori paganti.

Venendo all’ambito tecnico, esordio positivo al Ceravolo anche per Kanoute, tra i più attesi.
Nel 3-4-3 odierno, mister Auteri conferma in difesa il solo Celiento mentre tocca a Figliomeni e Signorini completare il trio davanti a Golubovic; a centrocampo Eklu e De Risio dettano i tempi mentre laterali sono Statella e Favalli; in attacco Kanoute e Fishnaller a supportare Infantino. Nelle fila della Vibonese centrocampo affidato al nigeriano Kenneth Obodo, fratello del più famoso Christian ex giocatore di Torino, Udinese e Fiorentina in serie A.

Parte subito forte il Catanzaro che al 3’ si procura un calcio d’angolo con Statella: nulla di fatto sugli sviluppi. Al 5’  splendida ripartenza di Statella sulla destra, che viaggia su tutta la fascia per poi servire il libero Fishnaller, ma  l’ex Mengoni (acclamato dalla gente) chiude in angolo. Pressing alto dei giallorossi: Favalli recupera una buona palla sulla trequarti, appoggio per Eklu che non inquadra però lo specchio.
Si vede per la prima volta al 9’ la Vibonese dalle parti di Golubovic ma è bravo Signorini a chiudere un attimo prima della conclusione di Bubas. Al 12’ Catanzaro in vantaggio: Fischnaller guadagna una buona punizione dal vertice sinistro e lo stesso attaccante si incarica del cross. Sulla ribattuta di Mengoni la palla termina sui piedi di De Risio che, appena fuori dall’area di rigore, esplode un bolide che finisce sotto l’incrocio e vale 1-0 per il Catanzaro. Un gran gol per il centrocampista giallorosso. La Vibonese prova a rispondere con un tiro piazzato di Bubas che finisce di poco alto sopra la traversa. Al 16’ Infantino da buona posizione, appena entrato in area di rigore, non vede Fischnaller meglio piazzato al centro e preferisce provare il tiro a giro, ma la palla termina fuori alla sinistra del portiere rossoblu.
Al 24’ ci riprova da fuori De Risio ma questa volta Mengoni respinge. Al 38’ il portierone giallorosso si stende sulla propria destra per bloccare in due tempi un tiro dalla distanza di Obodo. Quasi allo scadere del primo tempo, un brutto quanto inutile fallo di Silvestri a centrocampo su Kanoute fa temere il peggio perché il giocatore capitola rovinosamente al suolo, ma per fortuna si rialza dopo l’intervento dei sanitari: nulla di grave, per la sua spalla.

Il secondo tempo inizia con Ciccone, Iuliano e Giannone al posto di Infantino, Eklu e Kanoute.
Il Catanzaro alla ricerca del raddoppio con Giannone che vede Fischnaller ma il suo tiro dalla distanza è bloccato da Mengoni. Subito dopo è Ciccone ad approfittare di una leggerezza della Vibonese e con Mengoni fuori dai pali, prova il tiro da fuori area ma la palla va alta. Ancora Catanzaro al 6’ con Statella che serve largo sulla destra CIccone che entra in area di rigore ma sbaglia i tempi dell’assist all’accorrente Fischnaller.
E’ solo Catanzaro, la Vibonese fatica a superare il centrocampo: al 7’ ancora Ciccone servito da De Risio mette di poco fuori. All’11 tiro di Favalli bloccato da Mengoni dopo una bella triangolazione tra Giannone Fischnaller e Ciccone, che creano scompiglio in area di rigore. Al 13’ entrano Maita e Pambianchi al posto di De Risio e Celiento. Girandola di sostituzioni anche per la Vibonese. Al 15’ Maciucca trova un varco sulla sinistra e conclude a rete ma l’arbitro aveva fischiato per un evidente fuorigioco di partenza del centrocampista. La Vobonese prova a farsi vedere dalle parti di Golubovic. Ancora Maciucca dalla sinistra supera in velocità Signorini (spostato sulla destra con l’ingresso di Pambianchi) ma il cross è sporcato dalla difesa giallorossa e non sortisce effetti. Entrano anche Nicoletti, Riggio e D’Ursi per Signorini, Favalli e Fishnaller. Con l’ingresso di D’Ursi, si ricompone il trio d’attacco che ha ben figurato con la Cavese. Tiro dalla distanza di Collodel al 27′ ma Golubovic para. Capovolgimento di fronte ed è D’Ursi da buona posizione ad impensierire Mengoni ma la palla finisce ampiamente fuori. La partita sembra non avere molto altro da dire con le squadre stanche nonostante i tanti cambi. L’US controlla bene e in avanti Giannone delizia con buone giocate, mentre la Vibonese prova giusto qualche affondo sempre ben controllato dalla difesa giallorossa, senza risparmiare colpi duri. Auteri tuttavia non molla la presa e chiede alla squadra lo stesso atteggiamento aggressivo fino alla fine. Un brutto fallo su Giannone di Silvestri allo scadere (come a fine primo tempo su Kanoute) riscalda gli animi in campo ma l’arbitro riporta immediatamente la calma. Finisce 1-0 per il Catanzaro.

 

Danilo Ciancio

Commenti

commenti