Al “Veneziani” finisce 0-0, poche le emozioni

Buon punto per i giallorossi oggi al “Veneziani” in una partita con poche emozioni: meglio il Monopoli più propositivo nei 90 minuti mentre il Catanzaro è apparso nervoso e impreciso, rendendosi pericoloso solo nel finale con il centrocampo più folto grazie all’ingresso di Iuliano. La palla del match capita però sulla testa di D’Ursi a pochi minuti dal 90′ ma l’attaccante spedisce incredibilmente alto e il risultato rimane inchiodato sollo 0-0. Un punto che sicuramente fa morale dopo la sconfitta in casa contro la Juve Stabia ma Auteri ha qualcosa da rivedere nei meccanismi della squadra apparsa oggi un po’ troppo rinunciataria.

Formazioni che si presentano sul rettangolo di gioco del “Veneziani” appaiate in classifica a 9 punti con il Catanzaro che però ha giocato una gara in meno: l’obiettivo di entrambe è sicuramente quello di dare un segnale al campionato, una vittoria oggi potrebbe significare tanto. Buona la cornice di pubblico e ancora una volta la squadra giallorossa non è sola grazie alla presenza degli irriducibili tifosi, circa un centinaio, sistemati nel settore loro dedicato.

Partenza subito aggressiva e decisa da parte del Monopoli che prova a far paura al Catanzaro schierato con il solito 3-4-3: Elezaj di nuovo a difesa dei pali con Celiento che si riprende il posto in difesa andando a completare il trio con Figliomeni centrale e Signorini lato sinistro (Riggio squalificato). A centrocampo Auteri punta nuovamente su Maita e De Risio sulla mediana con Favalli e Statella sulle fasce , mentre in attacco preferito Kanoute punta centrale con Giannone e Fischnaller a supporto.

Giallorossi che provano a rispondere di rimessa cercando più che altro di sfruttare la velocità di Kanoute ma gli errori in questo avvio di gara sono tanti anche perché entrambe le squadre esercitano un buon pressing e non è facile trovare gli spazi giusti. Pericoloso Doudou Mangni per il Gabbiano che supera facilmente i difensori giallorossi in più di un’occasione. Al 20′ l’azione più pericolosa della gara fino a questo momento: con Signorini temporaneamente out per un piccolo infortunio subito, il Monopoli trova un varco sulla sua fascia di competenza, il cross di Rota viene ben impattato in area di rigore da Gerardi ma la palla esce davvero di poco fuori, con Elezaj che sembrava ormai battuto. Con i giocatori del Monopoli molto aggressivi, il Catanzaro stenta a proporsi in avanti e alla mezzora una punizione di De Risio attraversa l’area di rigore ma nessuno riesce ad intervenire. Troppo poco quanto prodotto fino a questo momento dal Catanzaro che sembra quasi giocare intimorito dall’aggressività dei biancoverdi. Il primo vero squillo arriva subito dopo da Giannone (finora si è visto poco) che prova un gran tiro dalla distanza ma è fuori dallo specchio della porta.

Altro spunto sempre di Giannone su punizione al 38′, da posizione pericolosa, ma il n. 10 giallorosso è impreciso e la palla calciata sul lato del portiere, termina di poco alta. Dall’altra parte risponde con un’altra punizione quasi dal limite il Monopoli ma anche Donnarumma è impreciso e il pallone termina fuori alla sinistra di Elezaj.

Finisce il primo tempo con il risultato ancora di 0-0: Monopoli più incisivo, il Catanzaro si è reso raramente pericoloso, non ha prodotto neanche un calcio d’angolo, cosa inedita per la squadra di Auteri.

Formazioni di nuovo in campo senza novità rispetto alle formazioni iniziali. Stesso cliché del primo tempo con il Monopoli a fare la partita e la prima grande occasione è ancora dei padroni di casa: su calcio d’angolo impatta benissimo di testa Gerardi lasciato solo in area di rigore ma Elezaj compie una prodezza e con i piedi riesce a respingere. Subito dopo è ancora Mangni pericoloso ma la conclusione è imprecisa. Soffre tantissimo il Catanzaro in questo avvio di ripresa, incapace di rendersi pericoloso.

Dopo un paio di giocate di qualità, le squadre ritornano a sbagliare facili appoggi con il Catanzaro che continua a faticare molto ad uscire dalla propria metà campo: finora tra le prestazioni meno convincenti dei giallorossi in questo inizio di campionato. Auteri prova a cambiare qualcosa inserendo Ciccone, D’Ursi e Iuliano al posto di Kanoute, Giannone e di un evanescente Fischnaller. E’ la mezzora della ripresa e il Catanzaro sembra meglio disposto in campo, l’ingresso di Iuliano ha dato più equilibrio fra i reparti. Si fanno sentire anche i tifosi giallorossi che incoraggiano la propria squadra in evidente difficoltà in questa gara. Non è da meno Auteri dalla panchina che rimprovera i suoi per un atteggiamento poco aggressivo e per le troppe imprecisioni nelle ripartenze.

Nonostante la supremazia dei padroni di casa è del Catanzaro la palla del match, ma è incredibile l’errore di D’Ursi all’88’ che da solo in area di rigore sciupa di testa un perfetto cross di Ciccone dalla sinistra mandando la palla sopra la traversa.

Finisce 0-0 dopo tre minuti di recupero la partita, il Catanzaro conquista un ottimo punto grazie alla tenuta difensiva e un attento Elezaj, molto da rivedere invece in attacco dove solo nel finale riesce a rendersi pericoloso con D’Ursi da poco entrato.

 

Danilo Ciancio

 

Commenti

commenti