Il Catanzaro si ripete al Ceravolo: 3-0 al Rieti

Il Catanzaro era atteso alla conferma dopo l’ottima prestazione di Catania e pur senza strafare, si aggiudica al “Ceravolo” la gara con un risultato che non lascia dubbi di interpretazione: 3-0 grazie alle reti di Kanoute su rigore e Ciccone nel primo tempo, chiude Fischnaller nel finale. Tutti gli attaccanti giallorossi schierati dall’inizio in gol, per la prima volta in campionato. Un ottimo Furlan impedisce agli ospiti di provare a riaprire la gara. Giallorossi che grazie a questa seconda vittoria consecutiva si lanciano con prepotenza alla rincorsa delle prime posizioni.

Nessun cambio rispetto alla trasferta di sette giorni fa ad eccezione dell’acciaccato D’Ursi che Auteri decide di non rischiare portandolo però in panchina. Furlan dunque in porta, Figliomeni Riggio (schierato centrale) e Celiento in difesa, Maita e Iuliano sulla mediana con i soliti Statella e Favalli sugli esterni, in attacco Fischnaller Ciccone e Kanoute. Rieti alla ricerca del riscatto dopo la pesante sconfitta interna col Potenza per 5-1. Terreno pesante per colpa della pioggia dei giorni precedenti, oltre 3 mila gli spettatori paganti, compresa quota abbonati.

A sorpresa parte forte il Rieti che trova un varco centrale nella difesa giallorossa già alla prima azione e arriva al tiro pericoloso con Gondo, bravo Furlan a distendersi sulla sua sinistra e a salvare in angolo. Sugli sviluppi nulla di fatto. Molto concentrati i giocatori amarantocelesti pronti a chiudere le maglie; serve infatti il 10′ per vedere il primo tiro in porta dei giallorossi, con Iuliano che conclude al volo alto un cross di Statella dalla destra.

Sempre Iuliano pericoloso al 16′, altro tiro questa volta da fuori area, nuovamente alto sopra la traversa.

Al 19′ rigore per il Catanzaro: lancio lungo di Favalli a scavalcare la difesa avversaria, si inserisce coi tempi giusti Kanoute che di testa anticipa l’intervento dell’estremo difensore del Rieti che non può fare altro che stenderlo. Dal dischetto si incarica lo stesso Kanoute che con freddezza spiazza Chastre: 1-0 per i giallorossi!

Rieti vicino subito al pareggio con Maistro che da buona posizione in area di rigore conclude a lato.

Raddoppio al 24′ con Ciccone che servito al limite dell’area supera di nuovo Chastre con un sinistro chirurgico: è il 2-0 per il Catanzaro! La partita si mette decisamente bene per la squadra di Auteri, il Rieti fino a questo momento è davvero in difficoltà soprattutto in difesa.

Altra ghiotta occasione al 27′ per il terzo gol: Kanoute anche oggi inarrestabile parte veloce sulla fascia sinistra, entra in area di rigore e serve un assist al libero Fischnaller che però anziché tirare di prima intenzione cincischia e si fa rubare il pallone dalla difesa avversaria.

Al 35′ punizione di Maistro dai 25 metri, è attento Furlan a sventare il pericolo tuffandosi sulla sua destra.

Ancora Furlan sugli scudi che al 44′ vola su un tiro di Vasileiu diretto sotto la traversa e tocca in angolo: grande intervento del portierone giallorosso. Rieti vicino al 2-1.

Si fa male proprio nel recupero Figliomeni per uno scontro di gioco, per lui probabilmente sarà necessario il cambio dopo l’intervallo.

Finisce il primo tempo 2-0 per il Catanzaro, il Rieti non sembra per niente demotivato e sta cercando di fare la sua partita nonostante il doppio svantaggio.

Squadre di nuovo in campo, come previsto Nicoletti prende il posto di Figliomeni sulla sinistra. Il primo tiro in porta della ripresa è del Rieti che con Gigli di testa indirizza la palla verso Furlan che blocca a terra. Risponde Fischnaller dai 25 metri, blocca Chastre a terra.

Catanzaro che rischia poco, limitandosi ad amministrare con sapienza l’incontro: al 65′ poche le occasioni da entrambe le parti, si gioca molto a centrocampo e qualche entrata scomposta del Rieti innervosisce la partita: l’arbitro sventola cartellini gialli e anche Fischnaller e Ciccone finiscono sul taccuino.

Azione gol per il Rieti al 67′ ma è di nuovo bravo Furlan a volare all’incrocio su un preciso colpo di testa di Diarra, salvando il risultato: la difesa giallorossa non appare però impeccabile sui calci piazzati. Se ne accorge Auteri che passa alla marcatura ad uomo sui calci da fermo.

Soffre ora il Catanzaro anche perché dopo aver perso Figliomeni in difesa, non sembra al top neanche Riggio toccato anche lui duro. Un paio di calci d’angolo calciati da Fischnaller alleggeriscono quantomeno la pressione ospite anche se non sortiscono alcun effetto.

Di nuovo scampoli di partita per Giannone autore dell’eurogol del “Massimino”, gli fa spazio Ciccone all’80’: il pubblico applaude il suo ingresso in campo sperando in un’altra prodezza dell’estroso n. 10 giallorosso.

Pochi minuti alla fine della gara, Auteri getta nella mischia anche D’Ursi ed Eklu al posto di Kanoute e Statella.

Terzo gol del Catanzaro: bella azione di Giannone che in ripartenza resiste ai tentativi di fallo degli avversari e serve Eklu che porge all’accorrente Fischnaller che con un potente tiro di destro la mette dentro: 3-0 meritato per i giallorossi. Auteri gli concede la standing ovation sostituendolo con Repossi.

Finisce la gara dopo 4 minuti di recupero tra gli applausi convinti del pubblico di fede giallorossa. Altra vittoria per il Catanzaro che conquista i tre punti contro un Rieti che ha cercato di fare la sua gara ma, tranne alcune individualità nelle sue fila, evidente è sembrato il divario tra le due squadre. Aquile che continuano così la loro rincorsa.

Danilo Ciancio

Commenti

commenti