La gioia di Infantino: “Felice come fosse il primo gol in carriera”

Non è certo un tipo molto loquace, ma Saveriano Infantino non va mai troppo “per il sottile” quando parla pubblicamente. Il ritorno, il gol, la liberazione… sentimenti repressi per tanto tempo, che adesso vedono luce nelle parole della punta lucana, man of the match, per di più in un derby.

La sua esultanza rabbiosa, nell’atterrare dopo un salto “olimpico”, dice tutto: <<Emozioni uniche! Sognavo da tanto tempo di tornare essere decisivo in una partita. Ho lavorato tanto in questi mesi, ho sofferto (anche troppo) e sono felicissimo, come se avessi fatto il primo gol in carriera>>, rivela il numero 9 del Catanzaro. <<Cosa ho provato? Un misto di rabbia e gioia. Nelle due gare in casa, in cui sono entrato, ho apprezzato tanto il boato dagli spalti. Mi sono sentito sostenuto e acclamato e mi ha fatto molto piacere>>. Infine, l’uomo che più di ogni altro sembrava in predicato di andar via, restando alla “finestra” per quasi tutto il mercato estivo, coglie l’occasione per togliersi più di “un sassolino” dalla scarpa, anzi, dagli “scarpini”: <<Sono stati mesi difficili. In tanti (forse troppi) hanno dubitato delle mie qualità, ed è stata una grande soddisfazione>>.

Commenti

commenti