D’Ursi si prende la scena. Iuliano una conferma – Le pagelle

Furlan 6
Da 270 minuti il Catanzaro non subisce gol, esattamente da quando il portierone ha fatto il suo esordio in giallorosso: a Lentini non gli toccano gli straordinari ma si fa trovare pronto nelle occasioni in cui è chiamato in causa come ad inizio ripresa quando, con il risultato ancora in bilico, respinge un’insidiosa palla calciata da Russo

Celiento 6,5
Sempre presente, è una roccia sulla linea difensiva dove costituisce un’assoluta certezza per mister Auteri

Riggio 6,5
Provvidenziale il salvataggio sulla linea di porta nell’occasione più clamorosa per la Leonzio capitata nel finale sui piedi di Ripa che riesce a superare anche Furlan ma non il gladiatore giallorosso. Rischia qualcosa di troppo con i cartellini

Figliomeni 7
Si capisce perché Auteri lo ha fortemente voluto in giallorosso: gioca sempre con grande calma e padronanza con la palla al piede, gestisce con lucidità la difesa anche nei momenti di maggiore pressione degli avversari rendendosi insuperabile nei colpi di testa

Maita 6,5
Solita prestazione di alto spessore, protegge palla, ripiega e nella ripresa sale decisamente in cattedra catalizzando tutte le azioni dei giallorossi

Iuliano 7
Personalità e sostanza condita dal gol che regala la certezza dei tre punti: approfitta di un’ingenuità della difesa bianconera per involarsi verso la porta difesa da Narciso e quando sembra aver quasi perso il tempo per la conclusione, con grande freddezza anticipa l’uscita del portiere e sigla un gol per niente banale

Statella 5,5
Un passo indietro rispetto alle ultime gare, non trova molto spazio sulla sua fascia anche perché sistematicamente raddoppiato dagli avversari. Da un suo errore in disimpegno nasce l’azione più pericolosa della gara per la Leonzio con Riggio costretto al salvataggio sulla linea di porta

Nicoletti 6
Preferito a Favalli sulla fascia sinistra, sempre diligente in copertura e pronto negli inserimenti

Fischnaller 5,5
Il terreno pesante e la pioggia non agevolano di certo le sue caratteristiche: si rende con un paio di conclusioni ma sono tuttavia imprecise e finiscono fuori dallo specchio della porta.

Ciccone 6
Ingabbiato nelle maglie strette degli avversari, si rende raramente pericoloso durante la gara ma il suo lavoro è quanto mai prezioso nell’economia del gioco di Auteri

Kanoute 6,5
Come sempre generoso e presente nelle azioni principali del Catanzaro, dalle sue veloci ripartenze sulla fascia nascono i maggiori pericoli per la Leonzio, ma i suoi compagni non riescono a capitalizzare le occasioni che crea con straordinaria caparbietà

D’Ursi 7,5
Man of the match. Segna il gol decisivo nel momento più importante della gara ed è una conclusione di rara bellezza che fa intuire tutto il suo potenziale. Ispirato, il suo impatto alla gara è straordinario e nel finale sfiora la doppietta personale con un’altra conclusione che obbliga Narciso ad un intervento che nega il 3-0

Giannone 6,5
Ancora una volta parte dalla panchina ma le condizioni del terreno di gioco avranno probabilmente influito nelle scelte di Auteri. Siamo convinti che molto presto lo rivedremo protagonista dall’inizio perché anche ieri nella frazione di gara concessagli fa vedere tutto il suo valore

Eklu S.V.

Repossi S.V.

 

Auteri 7,5
Non c’è due senza tre. Batte il suo collega Bianco per la terza volta in tre sfide negli ultimi due anni e soprattutto conquista la terza vittoria consecutiva per il suo Catanzaro lanciandolo verso le posizioni di alta classifica. Squadra sempre più simile ai suoi “desiderata” che combatte su ogni pallone ed esercita un gran pressing in grado di mettere in seria difficoltà chiunque. Ancora una volta superiore agli avversari il possesso palla esercitato. La corsa di D’Ursi verso di lui e la panchina al momento del gol dimostra anche quanto riesca a tenere unito e motivato un gruppo composto da grandi professionisti

 

Danilo Ciancio

Commenti

commenti