“Per noi prova di maturità”: Auteri alla vigilia

Catanzaro in viaggio alla volta di Lentini, dove domani sera, nel “saturday night”, sfiderà la Sicula Leonzio, cliente scomodo, che punterà ad imporsi tra le mura amiche.

Forte della crescita (mentale e caratteriale, innanzitutto) dimostrata nelle ultime settimane, l’US proverà il colpaccio, dando seguito alle prestazioni e – si spera – ai risultati, secondo i dettami di mister Gaetano Auteri, che ha avuto modo di esporsi in qualche battuta prima della partenza per la Sicilia.

Le parole del tecnico sono inequivocabili e, parafrasando quanto dichiarato, i giallorossi hanno il dovere di “rimuovere” quanto di buono è stato fatto tra Catania e Rieti, per non cadere in distrazioni e restare concentrati:<<Affrontiamo una squadra esperta con un ottimo organico e gente di categoria, di qualità, ben allenata – sostiene-. Sarà un bel confronto tra due compagini a pari punti. Dovremo fare una prova di maturità e consapevolezza. Servirà continuità all’interno della gara stessa, poiché spesso le partite, dal punto di vista tattico, iniziano in un modo e finiscono in un altro>>, spiega Auteri, il quale rivela d’aver scandagliato a fondo pregi e difetti dei bianconeri, soffermandosi tuttavia sui propri parametri di gioco.

Recuperati Figliomeni, Riggio e De Risio, seppur non al 100%, il Catanzaro non snaturerà il proprio credo tattico: <<L’obbiettivo è andare a giocarsi la partita, come sempre – conclude il trainer delle Aquile-. Nonostante qualche piccolo intoppo, saremo quasi al completo>>.

Commenti

commenti