Partite

Vittoria di misura sul pantano di Brindisi: decide Statella, Catanzaro secondo

banner

Il timore (anzi, la previsione) di Gaetano Auteri, era quello di un campo ridotto a pantano e così è stato: il “Fanuzzi” di Brindisi, neutro sul quale si è giocato il match tra Virtus Francavilla e Catanzaro, ha decisamente minimizzato i valori tecnici delle squadre. Serviva quindi agonismo e solidità, bisognava fare a sportellate, lottando su ogni pallone, a discapito dello spettacolo. Il copione è stato questo e alla fine le Aquile, ciniche e concrete, portano a casa la vittoria, grazie ad un gran gol di Statella nel secondo tempo. L’US si porta al secondo posto, a quota 27 punti, agguantando il Rende.

Formazione annunciata alla vigilia, con il rientro di Figliomeni, Kanoute e Maita. Preferito D’Ursi a Fischnaller. Primo tempo piuttosto avaro di emozioni, causa il terreno al limite della praticabilità, come temeva il tecnico. Squillo al 12′ con Favalli che riesce ad incornare un interessante cross di Ciccone dalla destra, ma è abbondantemente fuori. Senza pretese, poco dopo, un colpo di testa di Celiento da angolo. D’Ursi vince un rimpallo al 25′ ma la sua conclusione è sbilenca. Al 26′ prima vera occasione giallorossa: D’Ursi arpiona una palla di Kanoute e il suo sinistro di controbalzo impegna l’ex Nordi che si allunga con stile. Gli uomini di Trocini si vedono solo al 43′ con Sarao che devia di testa da una punizione, ma è alto. Sul fischio dell’arbitro, l’incredibile occasione della Virtus: Furlan, in difficoltà su un retropassaggio, rilancia corto ma Sarao intercetta e la sfera rotola a pochi centimetri dalla porta, completamente sguarnita.

Nella ripresa Infantino rileva Kanoute, autore di una prova incolore, penalizzato dal campo. Al 64′ il Catanzaro passa in vantaggio: Statella riceve, si accentra e sfodera un sinistro spettacolare dal limite che fora l’incrocio, imprendibile per Nordi. La risposta dei pugliesi arriva con un’azione personale di Caporale che penetra le linee indisturbato fino ad arrivare al tiro, ma la sua soluzione sorvola il montante. Minuto 75: il neo-entrato Fischnaller controlla e prova di destro dal vertice, ma è fuori di un filo. Altissimo, in seguito, un destro di Caporale, l’unico attivo tra i suoi. Inserendo Eklu per un claudicante Ciccone, Auteri passa al 3-5-2 nel finale. Fischnaller avrebbe un ottimo pallone al 92′ ma spreca, mandando a lato. Non succede altro, dopo cinque minuti di recupero Marchetti fischia la fine: è 0 a 1, Catanzaro secondo in classifica!

 

Related posts

Catanzaro vs Perugia – La Photogallery

Cosimo Simonetta

Melfi-Catanzaro, info Settore Ospiti

admin

Info biglietti per Catanzaro-Juve Stabia

admin