Partite

Casertana battuta 3-2, ma quanta sofferenza nella ripresa

banner
Partita dai due volti: Catanzaro padrone del campo nel primo tempo, chiude i primi 45 minuti in vantaggio di tre reti grazie al gol di Figliomeni e alla prima doppietta in giallorosso di Bianchimano, a sorpresa schierato dall’inizio al posto dell’infortunato Kanoute. Nella ripresa, con l’uscita di Figliomeni, il Catanzaro subisce la voglia di rimonta della Casertana che grazie ad un super Castaldo, autore di due gol di pregevole fattura, riapre la partita ma non riesce a pareggiare.
Partono subito forte entrambe le squadre. Un gran tiro dalla distanza di Zito al 10’ riscalda le mani di Furlan, pronto alla difficile deviazione in angolo. Subito dopo è Giannone ad avere l’occasione del vantaggio, velo di Bianchimano ma il n. 10 giallorosso conclude debolmente. E’ preludio al gol che arriva al 15’ con Figliomeni, il più lesto a ribattere in rete il pallone sugli sviluppi di un calcio d’angolo, per l’1-0 dei giallorossi. Al 22’ raddoppio del Catanzaro, questa volta è Bianchimano: fa tutto Favalli che dalla sinistra salta Blondett e conclude verso Adamonis che respinge sui piedi del n. 9 giallorosso lesto a ribattere in rete, per la prima volta con la maglia del Catanzaro.Al 44’ terzo gol del Catanzaro, è ancora Bianchimano a realizzare dopo uno spunto di Giannone sempre dalla sinistra che serve l’assist all’attaccante giallorosso che non sbaglia il colpo del 3-0.
Ripresa che vede la Casertana sbilanciarsi in avanti, mentre Auteri deve fare a meno di Figliomeni, dentro Eklu. Subito dopo dentro anche De Risio, Ciccone e D’Ursi, Catanzaro che passa al 4-4-2.
Al 60’ accorcia le distanze la Casertana con un colpo ad effetto di Castaldo che di esterno destro supera Furlan, siglando il 3-1. La Casertana ci crede e subito dopo al 67’ è ancora Castaldo da fuori area a segnare il 3-2. Molto belle entrambe le marcature del n. 9 rossoblù. Catanzaro ora che soffre molto, bravo Furlan al 74’ a rimediare su Blondett.
Statella avrebbe la possibilità all’80’di segnare la quarta rete, ma Adamonis chiude lo specchio della porta. Negli ultimi minuti si infiamma il match al Ceravolo e Maita si crea un’altra occasionissima ma arrivato in area di rigore conclude alto. Quattro i minuti di recupero prima del triplice fischio finale che sa di liberazione per i tifosi del Catanzaro che festeggiano 3 punti importantissimi.

 

 

Danilo Ciancio

Related posts

US, rigori ancora fatali: “Trofeo Ready – Memorial Pacilè” alla Vibonese

Cosimo Simonetta

US, dieci gol al Chiaravalle nella prima uscita stagionale

admin

Sport 360 – Gli Azzurri fanno paura alla Spagna, 1-1 in amichevole

admin