Partite

Spettacolo al “Granillo”: poker del Catanzaro, finisce 3-4

banner

Poker del Catanzaro al “Granillo”: finisce 4-3! I giallorossi fanno tutto nel primo tempo, salvo poi rischiare nella ripresa una rimonta che sarebbe stata incredibile per gli amaranto.

Le squadre hanno onorato il derby con uno spettacolo degno delle migliori occasioni dinanzi ad 11mila spettatori di cui un migliaio giallorossi. Reti delle Aquile di D’Ursi (doppietta), Bianchimano e Celiento.

Partenza gol: al minuto 2’ ripartenza micidiale di Bianchimano che fa tutta la fascia destra e dal fondo la mette dentro per l’accorrente D’Ursi che anticipa l’intervento del difensore e sigla l’1-0! Neanche quattro minuti e il Catanzaro raddoppia: azione sempre dalla destra, Statella crossa al centro e Bianchimano svetta mettendo la palla sotto la traversa: 2-0 e Granillo ammutolito, gioia tra i supporters giallorossi.
Al 10’ infortunio per Bianchimano: a Fischnaller il compito di non farlo rimpiangere. Al 14’ scambio Fisch-Kanoute ma quest’ultimo si fa anticipare di un soffio dall’avversario che chiude in angolo. Nel successivo contropiede amaranto, Catanzaro che rischia di prendere gol ma la conclusione di De Falco è fuori dallo specchio della porta.
Partita bellissima, non c’è un attimo di respiro: al 24’ è bravo Furlan a respingere il tiro a botta sicura di Bellomo, mentre sul capovolgimento di fronte D’Ursi fa tutto benissimo presentandosi davanti a Confente che riesce però ad intercettare il tiro, Conson libera poi sulla linea della porta. Anche Kanoute non sta bene ed è costretto ad uscire alla mezzora: al suo posto Giannone.
Al 32’ Maita dalla distanza, Confente salva in angolo. Ma sugli sviluppi il portiere non può nulla sul colpo di testa di Celiento che vale il 3-0!! Tripudio in curva giallorossa!! Ma oggi è Catanzaro-show: quarta rete ed è ancora D’Ursi a siglarla. Solita volata dalla destra di Statella e per il 7 giallorosso è un gioco da ragazzi metterla dentro per il 4-0!! Fischnaller va vicino alla quinta rete, il Catanzaro chiude i primi 45 minuti da assoluto padrone del campo.

Secondo tempo con la Reggina che accorcia al 5’ le distanze con un assolo di Bellomo che lascia partire un tiro imprendibile da appena fuori area. Amaranto che al 56’ trovano il secondo gol: da una palla persa da Statella sulla trequarti, Baclet la mette dentro per l’accorrente Doumbia che sigla il 4-2. La partita è cambiata il Catanzaro ora soffre molto. Auteri rinforza il centrocampo, fuori D’Ursi e Giannone per De Risio e Casoli.
Miracolo di Furlan al 60’ che respinge il tiro a botta sicura di Baclet mentre dall’altra parte Confente si supera su un colpo di testa di Signorini. Iuliano al 63’ spreca un rigore in movimento. Partita che va avanti con la Reggina alla ricerca di una rimonta clamorosa mentre il Catanzaro si limita a gestire la gara.
La Reggina segna il 4-3 all’89’ con Tassi pronto a ribattere in rete dopo il palo di Tulissi su punizione, giusto per regalare altri cinque minuti al cardiopalma, compreso recupero, ciononostante il Catanzaro espugna il Granillo. Giocatori in festa sotto la curva giallorossa.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Sanderra, formazione “tipo” contro i biancoverdi

Cosimo Simonetta

Ufficiale: Vicenza ripescato in B. Sdegno stabiese

Cosimo Simonetta

Sport 360 – Sersale, la Serie D è realtà

admin