Pagelle

Giornata da dimenticare, in pochi a salvarsi – Le Pagelle

banner

Elezaj 5,5
Il gol non è certo colpa sua vista la conclusione potente e diretta sotto la traversa. Bravo ad opporsi su Starita e Triarico in rapida successione prima del gol, ma in generale non è apparso sicuro in alcuni interventi
Nicoletti 5
Dalla sua fascia nascono le azioni più pericolose dei nerazzurri, quasi sempre sui piedi di un Triarico che non riesce proprio ad arginare, come in occasione del gol dove si fa sorprendere fuori posizione. Poco prima era andato vicino al gol di testa su punizione di Maita
Celiento 5,5
Stranamente molto nervoso compie diversi interventi fuori tempo, non è sembrato il brillante giocatore di sempre
Riggio 6
Il migliore dei suoi, in difesa non concede nulla e risulta anche il più pericoloso dei giallorossi in area di rigore del Bisceglie come ad inizio gara, quando solo il muro avversario gli nega la gioia del gol, sugli sviluppi di un corner
De Risio 5,5
Partita sotto tono, sbaglia molti palloni sembrando spesso a corto di ossigeno. Prova il jolly allo scadere dei 90 minuti con un potente tiro dalla distanza respinto con difficoltà da Cerofolini
Maita 6
Prova fino alla fine uno spunto vincente, su calcio piazzato o cercando in profondità qualche movimento delle punte, però poco mobili
Favalli 5
Colpevole al pari di Nicoletti della libertà concessa sin dall’inizio a Triarico. Costretto ad uscire per infortunio subito dopo il vantaggio ospite
Statella 5,5
Anche lui decisamente al di sotto delle potenzialità, nervoso e in difficoltà su un campo di gioco che non ne ha certo agevolato le caratteristiche
Bianchimano 5
Ha sui piedi la palla del vantaggio proprio in avvio ma sembra non crederci veramente e la sciupa con una conclusione che Cerofolini riesce ad intercettare liberando in angolo. Unico sussulto in una gara molto maschia
Casoli 5
L’impressione che si adatti ad un ruolo non propriamente suo, nessuna iniziativa degna di nota
D’Ursi 6
Anche se non è sembrato ispirato come al solito, prova a farsi rimpiangere dalla sua ex squadra con una punizione a fine primo tempo e solo un grande intervento del portiere avversario evita il gol. Suo anche il lancio che porta Bianchimano vicino alla rete al 13′

 

Ciccone 5,5
Entra al 57’ al posto di Favalli e prova a vivacizzare l’azione dei giallorossi, ma con le maglie chiuse dei giocatori del Bisceglie non riesce a creare nulla di pericoloso
Giannone 5,5
Rileva D’Ursi ma si fa vedere davvero poco: qualche calcio da fermo, poca roba per uno come lui in cerca di riscatto

Mister Gaetano Auteri 5,5
Sicuramente una giornata storta del suo Catanzaro che matura la quinta sconfitta in campionato, complice l’assenza di molti big. I giallorossi subiscono oltremodo il pressing avversario, con gli attaccanti del Bisceglie che rimangono alti per tutta la gara, riuscendo a drenare non poco il gioco solitamente brioso delle Aquile, inaspettatamente in affanno in tutte le zone del campo. Il manto erboso, al limite della praticabilità, può rappresentare un deterrente alla prestazione incolore di una squadra che è sembrata stanca in una partita fondamentale nella rincorsa al primo posto. Alcune sue scelte non hanno pienamente convinto, come la posizione di Casoli per tutta la gara nel tridente d’attacco, o aver lasciato fuori Iuliano ed Eklu che probabilmente, vista la partita maschia, avrebbero potuto dire la loro a centrocampo. Molto nervoso per colpa degli avversari abili nel perdere tempo, viene allontanato dalla panchina per le reiterate proteste.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Secondo tempo da dimenticare – Le pagelle

admin

Riggio, gara perfetta. Infantino e Marin si sacrificano – Le Pagelle di Calvano

admin

Maita, Yaye e D’Ursi una spanna sopra gli altri – Le Pagelle

admin