Notizie Partite Primo Piano

Le Aquile tornano alla vittoria: 3-0 alla Sicula Leonzio

banner

Finalmente ritorna il Catanzaro che eravamo abituati a vedere: al termine di una bella partita i giallorossi si impongono sulla Sicula Leonzio con un perentorio 3-0 frutto di un primo tempo giocato con molta attenzione anche perché a sfavore di vento e di una ripresa brillante, benché agevolata dall’espulsione di Aquilanti dopo appena dieci minuti per fallo da ultimo uomo su Bianchimano. Sblocca Signorini al 55′, raddoppia D’Ursi al 77′ appena entrato e chiude Fischnaller all’82’.

Auteri per l’occasione ripropone il 3-4-3 delle ultime giornate, qualche variazione solo nel tridente offensivo: Furlan in porta, Celiento, Riggio e Signorini in difesa, Iuliano e Maita a centrocampo con Statella e Favalli esterni, attacco affidato a Fischnaller, Casoli e Bianchimano. Circa 3.500 gli spettatori sugli spalti, nessuno ospite.

Partenza difficile per i giallorossi che già al 1′ rischiano grosso con un’azione dalla sinistra di Squillace che crossa al centro, palla sporcata per l’accorrente Marano che conclude alto da posizione invitante. Risponde il Catanzaro al 3′ con Fischnaller che va in gol dopo un campanile alzato da Iuliano ma il guardalinee sbandiera il fuorigioco.

Poco da segnalare nei primi venti minuti, il Catanzaro esercita un discreto predominio di gioco ma gli uomini di Torrente si rendono pericolosi in ripartenza. Al 25′ clamorosa doppia occasione per il Catanzaro con Fischnaller che ricevuta palla sulla trequarti taglia bene il campo e dopo un rimpallo la mette sulla sinistra per Favalli che serve al centro un assist per Iuliano: dall’altezza del dischetto il brasiliano colpisce la traversa, nella ribattuta di Casoli è Pane a superarsi liberando in angolo. Davvero sfortunato il Catanzaro. Gol annullato anche alla Sicula Leonzio al 37′ per un netto fuorigioco di Miracoli. Ospiti pericolosi nel finale, reclamano anche un fallo di mano in area di rigore ma Curti di Milano è di diverso avviso.

Finisce 0-0 il primo tempo nel complesso piacevole, Fischnaller e Iuliano i più intraprendenti tra i giallorossi. Ammonito Bianchimano al quale è mancato solo il gol.

Inizia la ripresa senza variazioni nelle formazioni, Aquile ora a favore di vento che come sempre al “Ceravolo” non manca mai. Subito l’episodio che si rivela decisivo per l’incontro: da un rilancio lungo di Furlan, Bianchimano prende posizione e viene messo giù un attimo prima di entrare in area di rigore: espulsione del capitano ospite Aquilanti e punizione dal limite. I giallorossi prendono coraggio; un tiro potente di Bianchimano dai venticinque metri diretto all’incrocio è deviato in angolo da Pane. Sugli sviluppi è Signorini a sbloccare la gara con un preciso colpo di testa che supera il portiere bianconero: al 55′ Catanzaro 1 Leonzio 0.

Gli ospiti provano a farsi vivi dalle parti di Furlan e conquistano un calcio d’angolo dove il portierone giallorosso fa valere i suoi centimetri. Alla mezz’ora della ripresa, forze fresche in campo: D’Ursi e Ciccone al posto di Bianchimano e Casoli. Neanche il tempo di entrare e D’Ursi raddoppia: splendida ripartenza del furetto partenopeo dalla propria area, sulla trequarti scambia con Fischnaller e lascia poi partire un bolide che finisce all’incrocio: al 77′ 2-0 per i giallorossi. Ora è dominio giallorosso: all’82’ da un nuovo calcio d’angolo Fischnaller è bravo ad anticipare tutti sul primo palo, siglando il 3-0.

Termina la gara senza altro di significativo da segnalare, il Catanzaro torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive grazie a 90 minuti giocati con molta intelligenza e determinazione. Tra i migliori per i giallorossi Fischnaller, Iuliano e D’Ursi.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Gestione nuova, problemi “vecchi”: a rischio le prime gare in notturna

admin

La Juve Stabia passa al Ceravolo: 3-0 per le Vespe

admin

Scuole Calcio, sport e divertimento al Torneo Regionale Piccoli Amici

admin