Amarcord

“Ricordi quella volta…”: Marzo 2004, la sfida col Crotone – di Aurelio Fulciniti

banner

Il campionato 2003-2004, che portò il Catanzaro alla promozione in Serie B, come tutti ricorderanno vide un’accesa battaglia fra Catanzaro e Crotone. Battaglia vinta al fotofinish – ma con pieno merito – dai giallorossi. Quella contesa sportiva fu rovinata nel finale dall’atteggiamento tutt’altro che sportivo da parte di alcuni calciatori rossoblu nelle interviste post-partita dell’ultima giornata di campionato, che, con le loro inutili illazioni, quasi eguagliarono il livello dei più buffi “tifosi da bar”.

Di quella stagione, ricordiamo soprattutto i derby con il Crotone, fra cui quello di ritorno in cui, in la zona Cesarini ed una gran fortuna, consentì agli squali di acciuffare l’incontro, con lo sberleffo rivolto ai dirimpettai catanzaresi. Era marzo 2004, quindici anni esatti.

Nell’1-1 maturato allo “Scida” il Catanzaro diede una lezione di calcio che merita di essere raccontata. Quel Catanzaro, guidato all’epoca da Piero Braglia, raccolse in trasferta meno punti di quanto avrebbe meritato, pur ottenendo alcune vittorie decisive (Taranto docet, se la ricordano tutti). Stesso destino, anni prima, toccò a un altro Catanzaro stellare e promosso, quello di Gibì Fabbri.

La partita si sbloccò solo nella ripresa, al 68’, con un colpo di testa di Morello per il Catanzaro, e solo all’89’ pareggiò immeritatamente Tarantino, per un Crotone “aizzato” dal pubblico di casa, “annullato” nella potenza dei cori e del colore, dai giallorossi. Grande amarezza per le Aquile. Nonostante il risultato, tuttavia, crebbe nei cuori di tutti la consapevolezza del proprio valore. Un valore giustamente incoronato due mesi più tardi. 

E anche, ai tempi d’oggi, dopo un periodo di appannamento, vorremmo vedere quel Catanzaro con la sciabola, garibaldino, che non si faccia sbeffeggiare come accaduto nelle ultime tre partite di campionato, Rieti in particolare. Più che un auspicio, è un ordine.

 

Aurelio Fulciniti

Related posts

“Ricordati di me…” – Gianni Bui e la meravigliosa avventura

admin

“Ricordi quella volta…”: La Coppa Italia contro i rossoneri a “San Siro” – di Aurelio Fulciniti

admin

“Ricordati di me…” – Agostino Iacobelli, l’ultimo mediano

admin