Notizie Partite Primo Piano

Terzo ko consecutivo del Catanzaro: il Rieti vince 1-0

banner

Chi si aspettava una pronta riscossa dei giallorossi reduci da due sconfitte, rimane deluso e così al “Manlio Scopigno” di Rieti il Catanzaro matura il terzo pesante ko consecutivo. Basta una rete di Gigli al 32′ della ripresa per dare i tre punti ai sabini che senza particolari sforzi conquistano una vittoria preziosa in ottica salvezza. Tanto su cui riflettere per la squadra di Auteri che sembra non saper più vincere.

Il mister di Floridia decide di affidarsi alla formazione che più ha dato affidabilità per gran parte della stagione con D’Ursi, Kanoute e Fishnaller in attacco, Maita e Iuliano in mediana mentre Favalli e Statella sugli esterni, Celiento, Riggio e Signorini a protezione di Furlan. Rieti invece a disperata caccia di punti salvezza. A confronto una squadra, quella di mister Capuano, che in casa ha sempre stentato conquistando solo 17 punti in 14 gare, quella giallorossa invece fuori casa si è sempre fatta rispettare incassando finora solo 11 reti. Presenti 200 irriducibili e rumorosi tifosi giallorossi.

Grande avvio del Rieti che già al 4′ ha una ghiotta occasione per passare in vantaggio (azione fotocopia del gol subito dal Catanzaro a Bisceglie) con Brumat che servito sulla destra da un filtrante di Gondo va al tiro ma si oppone alla grande Furlan che alza in angolo la potente conclusione. Servono 12 minuti per vedere il Catanzaro affacciarsi dalle parti di Marcone con Kanoute che guadagna un angolo senza sviluppi.

Giallorossi che cercano di prendere l’iniziativa dopo una partenza decisa dei sabini, al 20′ si rendono pericolosi dalla destra con Statella che a seguito di un preciso lancio di Maita, serve di testa per l’accorrente Fischnaller che conclude però di poco alto.

Alla mezzora al “Manlio Scopigno” regna ancora l’equilibrio: da qualche minuto non arrivano conclusioni, pur rimanendo la partita frizzante e dagli alti contenuti agonistici.

Botta e risposta al 37′ tra le due squadre. Prima una grande ripartenza del Catanzaro porta in area di rigore al tiro Iuliano (assist di Fischnaller) ma la conclusione esce fuori davvero di poco. Nell’azione successiva è Tommasone che scarica di sinistro un potente diagonale verso Furlan ma il portierone giallorosso riesce ancora una volta a deviare in angolo.

Termina con due minuti di recupero la prima frazione di gioco: match nel complesso equilibrato con un Rieti molto attento ma anche nervoso, con l’arbitro costretto ad allontanare al 10′ per proteste due membri della panchina, il collaboratore tecnico De Simone ed il preparatore dei portieri Maggiani. Catanzaro guardingo che ha avuto almeno un paio di occasioni non sfruttate a dovere.

Riprende la gara, tra i giallorossi la novità Bianchimano al posto di Kanoute, ancora non al meglio. Primo corner del secondo tempo al 48′ e nasce da un tiro da fuori area di Celiento che prova a sorprendere  Marcone fuori dai pali. Sugli sviluppi Signorini conclude alto di testa.

Grande chance al 62′ per il Catanzaro sugli sviluppi di un corner, con Bianchimano che colpisce di testa ma la palla termina di poco fuori. Qualche minuto dopo è D’Ursi che cicca il colpo finale dopo una torre precisa di Favalli. Sembra crederci in questa ripresa la squadra di Auteri che produce anche una serie di calci d’angolo senza però sortire alcun esito. Dentro anche Casoli al posto di D’Ursi.

Pericolo in area giallorossa al 76′ con Gondo che prova a metterla al centro da buona posizione ma la difesa libera in angolo. E’ tuttavia solo preludio del gol che arriva sugli sviluppi del corner con Gigli che salta più in alto di tutti e la mette dentro. Rieti al 77′ in vantaggio per 1-0. Catanzaro ora che soffre molto e il Rieti in contropiede va vicino al raddoppio con Maistro che tira a colpo sicuro ma Furlan si supera e devia in angolo. Ultimi cinque minuti, Auteri butta in mischia anche Ciccone e Nicoletti al posto di Favalli e Iuliano.

Non succede più nulla fino al triplice fischio finale che sancisce la vittoria del Rieti che conquista così tre punti d’oro in chiave salvezza mentre rimanda a casa un Catanzaro sembrato stanco e con poca voglia di vincere.

 

Danilo Ciancio

 

Related posts

SI GIOCA CONTRO… Il Foggia

admin

Verso Catanzaro-Monopoli. Domani test con gli Allievi

Cosimo Simonetta

Us, invertire la marcia da subito per non ripetere la scorsa stagione

admin