La Voce del Direttore

Testa al Catania – Il Punto di Claudio Pileggi

banner

Inattesa e amara la sconfitta di Bisceglie, ammettiamolo tranquillamente. Una sconfitta figlia di un atteggiamento remissivo che ha ricordato il “non brillantissimo” Catanzaro delle prime giornate.

Una gara, quella in terra pugliese, che ha dimostrato ancora una volta che questa squadra per girare a pieno regime non può permettersi la contemporanea assenza di elementi fondamentali come Kanoute e Fischnaller. Errato quindi, secondo noi, lasciare in panchina Ciccone e Giannone che, tra gli attaccanti a disposizione, sono coloro che più corrispondono a determinate caratteristiche.

Ma guardiamo avanti e non facciamone un dramma. Il campionato per quanto riguarda il primo posto è da considerarsi ormai quasi certamente chiuso, mentre occorre ora concentrarsi a tentare di conquistare almeno la seconda o terza posizione, che sarebbero utilissime in ottica griglia play off. Rimaniamo comunque fiduciosi in questa squadra, che a pieno organico è sicuramente superiore a tutte le altre. La speranza è che finalmente finiscano gli infortuni e già da domenica, nella importantissima gara contro il Catania, si riveda un Catanzaro al gran completo.

La primavera e i campi asciutti (e speriamo non irregolari come quello di Bisceglie) dovrebbero favorire il gioco tecnico e veloce prediletto da mister Auteri. Testa al Catania quindi, facendo tesoro degli errori.

 

Claudio Pileggi

Related posts

“Rinforzi cercasi” – Il punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi

“SOS autogol”! Letizia e Sabato le note positive – Il punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi

Weekend di noia… e riflessione – Il punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi