Vuoi la tua pubblicità qui? Contattaci

La Voce del Direttore

Ancora “omaggi” agli avversari – Il Punto di Claudio Pileggi

banner

Ancora un regalo agli avversari, l’ennesimo di questa strana stagione. In vantaggio di due reti, con un uomo in più, riuscire a farsi rimontare e addirittura chiudere la gara in inferiorità numerica equivale a un vero e proprio suicidio calcistico, o “delitto” come lo ha definito Auteri in sala stampa, al “Rocchi” di Viterbo. E se andiamo indietro nel tempo, ne troviamo tantissimi di regali agli avversari.

Ne citiamo solo due tra i più clamorosi: Il rigore sbagliato da Kanoute a Trapani, che avrebbe portato la squadra sul 2-0 (partita poi persa 2-1) e l’ormai celebre “cucchiaiodi Giannone a Castellammare, che rischia di rimanere nella memoria della serie C quale immagine simbolo dell’intero campionato. Sono almeno una decina i punti “regalati” agli avversari, in un campionato che questa squadra avrebbe tranquillamente potuto vincere, nonostante la corazzata Juve Stabia.

Cosa fare quindi in ottica playoff? Intervenire sulla testa di tecnico e calciatori. Il primo, deve correggere qualche “presunzione” tattica; gli altri, crescere in fretta, a cominciare da capitan Maita, un calciatore tecnicamente pronto addirittura per la massima serie, ma tremendamente ancora acerbo dal punto di vista caratteriale (vedi ingenua e inutile trattenuta a centrocampo su un avversario che gli è costata la seconda ammonizione e conseguente espulsione). La sosta della settimana santa (con vittoria a tavolino grazie al “bonus” Matera), deve servire a riflettere. Ci sono i playoff da affrontare (si spera almeno da terzi) e con questi limiti la strada sarebbe davvero difficilissima.

 

Claudio Pileggi

Related posts

Rialziamoci – Il Punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi

“SOS autogol”! Letizia e Sabato le note positive – Il punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi

E che sia davvero resurrezione – Il punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi