Altri Sport

Catanzaro Femminile “tritatutto”

banner

Hanno cuore, muscoli, sangue nelle vene e cervello. Ma le ragazze di Tato Sabadini evidentemente dispongono di un’armatura inossidabile, con la quale “stritolare” qualsiasi avversario incrociato sul proprio cammino.

La domenica appena trascorsa, che ha visto l’immeritata sconfitta casalinga dell’US al “Ceravolo”, contestualmente ha regalato la gioia della vittoria del Catanzaro Femminile, sebbene ciò non stupisca più nessuno, tanto meno la goleada con cui l’AZ Picerno è stato rispedita a casa. Alla fine il tabellino reciterà un “16-0” contro il fanalino di coda del torneo, che non necessita di ulteriori commenti, a margine di un match stradominato dalle giallorosse (pochi giorni prima avevano ottenuto la vittoria nel recupero della prima giornata del campionato di Eccellenza Femminile).

Ad apporre la propria firma sulla partita, Michela Romeo con sei reti (capocannoniere in fuga, con 21 centri), capitan Elisabetta Cardamone con un poker personale, poi si registra la tripletta di Giulia Verrino (per lei ben 12 i gol finora), Alessia Moscatello con due realizzazione. Alla festa del gol, si unisce anche Federica Cardone.

Il Catanzaro blinda il proprio primato a quota 15 (ben cinque le lunghezze sull’Eugenio Coscarello che tenta l’inseguimento), coccolando un organico che merita senza dubbio traguardi e palcoscenici nazionali… oltre ad un maggiore seguito del pubblico.

Related posts

Catanzaro Femminile, un 15-0 per chiudere un’annata trionfale

Cosimo Simonetta

L’US Catanzaro Subbuteo promosso in Serie B

admin

Catanzaro Femminile: battuto anche il Coscarello Castrolibero

Cosimo Simonetta