Altra domenica di calcio e passione sui campi di del girone C. Ad aprire la 33^ giornata, l’anticipo (senza reti) del sabato tra Virtus Francavilla e Potenza. Uomo partita il portiere del Potenza Ioime che sventa in diverse occasioni le minacce dei biancoazzurri, prossimi avversari del Catanzaro, in diretta tv. 

Sulla vetta della classifica rimane la Juve Stabia che “guadagna” un solo punto chiudendo 0-0 la partita col Bisceglie, in cui si percepisce nervosismo fin dal primo minuto che culminerà nell’espulsione di Vitiello.

Intanto il Catania che ha riposato, si vede raggiunto in classifica dai giallorossi, corsari a Cava de’ Tirreni grazie al rigore di Fischnaller ed alla splendida azione personale di D’Ursi (che si era guadagnato il rigore nel primo tempo) partito dal limite dell’area, palla al piede. 

Terzo ed ultimo pareggio della giornata in quel di Vibo, dove la Vibonese contro la Paganese regala pochissime emozioni al pubblico dell “Luigi Razza”. Erra e Orlandi mettono in gioco tutte le loro carte, sostituzioni comprese, ma il risultato rimane 0-0. Risalita del Trapani che castiga la Viterbese con Nzola (9’) e Ferretti (37’), conquistando tre punti importanti visto il pareggio della Juve Stabia: a questo punto i siciliani tenteranno il tutto per tutto per un eventuale sorpasso, che avrebbe dell’incredibile… E domenica prossima ci sarà proprio la sfida che potrebbe valere una stagione, al “Menti” di Castellammare. 

A Caserta il Rende ottiene una vittoria che forse vale i playoff. Decidono Awua (46’) e su rigore Negro (57’). Castaldo risponde al 53’ ma su rigore lancia nelle mani di Borsellini ogni speranza di pareggiare.

Biglietto di ritorno in Calabria per la Reggina che a Rieti ha espresso ben poco e solo a quindici minuti dalla fine. Decisivo Palma (44’) che chiude con 1-0. Esilarante, a fine gare, mister Capuano (viscerale come sempre), fiondato in tribuna a festeggiare con gli ultras di casa. I reatini escono da questo trittico di partite con un trend pazzesco: vittorie con Catanzaro e Reggina, pareggio a Stabia!

Sicula Leonzio beffato in casa da un Siracusa che domina lalo stadio “Angelino Nobile” già dai primi minuti del primo tempo in cui emerge Vázquez (7’); nella ripresa, il raddoppio è sempre dell’attaccante argentino. Timida risposta dei padroni di casa con Miracoli (75’) che non basta per ribaltare il risultato.

Infine, il Monopoli sale a quota 44 grazie ai tre punti d’ufficio con il Matera: alla luce dei pareggi, il gabbiano supera in classifica Vibonese e Virtus Francavilla.

 

Dora Dardano

 

Related posts

“E’ successo in…” – 31^ giornata

admin

“E’ successo in…” – 14^ Giornata

admin

“E’ successo in…” – 19^ Giornata

admin