Pagelle

Undici metri ancora fatali, stavolta deludono gli attaccanti – Le Pagelle

banner

Furlan 6
Poco impegnato, sul gol non può nulla ma ha il merito di tenere il Catanzaro in partita con un intervento strepitoso nella ripresa su Russini
Riggio 5,5
Con il rientro di Figliomeni riprende la sua posizione a sinistra nella difesa a tre, ma soffre sia Parisi prima che Souarè dopo. Uno scontro fortuito di gioco ad inizio ripresa lo costringe ad uscire
Celiento 6
Solita gara di sostanza sull’out destro, si conferma difensore imprescindibile per questa retroguardia giallorossa: prova anche qualche spunto interessante sul fronte d’attacco ma i compagni lì davanti, erano poco ispirati
Figliomeni 5,5
La sua presenza in campo per tutti i 90 minuti è forse la notizia più positiva della giornata in previsione dei playoff: l’errore di posizione su Vazquez in occasione del gol del Siracusa pesa nel giudizio all’interno di una gara nel complesso positiva
Iuliano 6
Solita prestazione generosa in mezzo al campo anche se a volte pecca di precisione nei passaggi. Nel primo tempo è comunque tra i più intraprendenti, si presenta spesso al tiro impegnando Crispino da lontano
De Risio 6,5
Senza Maita al suo fianco, prova a fare entrambe le fasi. Sta sempre sul pezzo e si fa apprezzare molto anche nelle chiusure difensive come a fine primo tempo quando in scivolata salva su due avversari lanciati a rete
Statella 6
Prova a spingere anche se non con la consueta foga: pochi infatti gli spunti degni di nota, è costretto ad uscire per un colpo duro a 10 minuti dalla fine dell’incontro
Favalli 6
Per necessità fa anche il terzo di difesa prima dell’ingresso di Nicoletti. Poco attento nell’azione che porta al vantaggio aretuseo, non riesce infatti a chiudere sul cross di Souarè; va tuttavia vicino al pareggio a metà ripresa con un potente sinistro che, neanche a dirlo, viene parato da Crispino
D’Ursi 5,5
Prova a mettere a disposizione le sue armi migliori, dribbling e velocità, ma pure lui delude
Ciccone 5,5
Tanto movimento ma anche poca lucidità: nei primi 45 minuti va spesso al tiro, sia dalla distanza che sui calci da fermo, le conclusioni sono però imprecise
Fischnaller 5,5
Per quanto caparbio nel procurarsi il rigore, delude nella conclusione facendosela intercettare da Crispino

Casoli 5,5
Unico lampo la precisa verticalizzazione per Bianchimano che porta al secondo rigore. Per il resto tanta buona volontà ma senza incidere
Maita 6,5
Con lui in campo è subito un altro Catanzaro, ne beneficia la manovra e non è un caso che dopo appena dieci minuti dal suo ingresso due rigori vengono concessi ai giallorossi
Bianchimano 5
Anche per lui pesa molto il calcio di rigore fallito, per quanto sia stato abile nell’azione che ha portato anche all’espulsione di Daffara per fallo da ultimo uomo. In precedenza sul rigore di Fischnaller, fallisce il tap in vincente: giornata no
Nicoletti 6
Fa il suo, ordinato nei disimpegni, non rischia nulla in difesa
Eklu S.V.

Mister Gaetano Auteri 5
Una squadra, quella giallorossa, diventata ultimamente troppo sciupona e lontana da quella cinica e arrembante che, non molto tempo fa, faceva impazzire le difese avversarie: al “De Simone” è stata incapace di fare punti su un campo non inespugnabile, per di più in superiorità numerica per mezz’ora e fallendo due calci di rigore. Caso vuole che un regalo insperato arrivi tuttavia proprio da un penalty realizzato in pieno recupero da De Rose della Cavese contro il Catania, che permette al Catanzaro di sperare ancora nel terzo posto. Se il calo di attenzione è evidente in questo finale di stagione, il mister ha a portata di mano l’obiettivo  da raggiungere in ottica playoff (basta vincere le prossime due gare al “Ceravolo”) e poi dovrà fare di tutto per tenere le teste “accese” verso il traguardo.
Mister, un suggerimento: d’ora in poi rispolveriamo una vecchia regola non scritta del calcio non facendo tirare il rigore a chi lo guadagna (prima di ieri è successo a Trapani con Kanoute, a Castellamare con Giannone): almeno per una questione scaramantica, non si sa mai…

 

Danilo Ciancio

Related posts

Fisch decisivo, D’Ursi una certezza – Le Pagelle

admin

Maita, gol da cineteca – Le Pagelle

admin

Iuliano e Fischnaller in “modalità playoff” – Le Pagelle

admin