Probabile formazione

US, l’undici anti-Viterbese: dubbi sulle corsie

banner

Il Comunale “Enrico Rocchi” di Viterbo dovrà farsi spugna per assorbire le “scorie” mandate giù dal Catanzaro appena sette giorni fa: non trovava le parole per spiegare la sconfitta, Gaetano Auteri, nell’immediato post-gara contro il Francavilla, affidandosi ad un perentorio “rialziamoci”, monito per la squadra intera.

Già, un messaggio forte e chiaro per un gruppo che, nonostante avesse perso di vista il primo posto nelle ultime settimane, non si è mai disunito, ma ha sempre lavorato con la voglia di arrivare lo stesso in vetta. La sconfitta patita per mano dell’ex Sarao ha ufficialmente spostato le attenzioni delle Aquile sui playoff: per questo la bandiera giallorossa non si ammaina, anzi, sventola fiera alla volta di Viterbo, dove la squadra è chiamata a fare punti pesanti, in chiave promozione. Tuttavia, la Viterbese di mister Calabro, tutto è fuorché un cliente facile da fronteggiare.

Al termine di una settimana priva di esposizioni mediatiche, ma di lavoro certosino, il Catanzaro ritrova alcuni elementi, pur rinunciando ancora a Giannone e Kanoute, oltre allo squalificato Ciccone. Insomma, il pallottoliere offensivo, quest’oggi, sarà piuttosto a corto di munizioni. Del 3-4-3 anti-Viterbese, dovrebbe far parte Figliomeni, fuori da due mesi: a completare il reparto, davanti a Furlan, ecco l’ex Celiento e Riggio (dislocato a sinistra, nel terzetto). In mediana, conferma per De Risio al fianco di Maita; sugli esterni si “zoppica” un po’, vista la non perfetta condizione di Statella (recuperato dopo due settimane) e Favalli, uscito nel primo tempo domenica scorsa per infortunio. A naso, Statella potrebbe giocare dall’inizio, mentre sull’out sinistro non è esclusa la presenza del versatile Casoli (in vantaggio su Nicoletti): in alternativa, potremmo vedere proprio Casoli e Nicoletti titolari (con l’ex Matera a destra). Attacco affidato a Bianchimano, con D’Ursi e Fischnaller. Calcio d’inizio alle 14.30, arbitrerà Alberto Santoro di Messina, alla sua trentanovesima presenza in C.

Related posts

Tra poco al “Ceravolo”: Sepe e De Giorgi dall’inizio

Cosimo Simonetta

Tra poco Catanzaro-Casertana: staffetta in attacco?

Cosimo Simonetta

US sul neutro di Brindisi: torna Figliomeni, Kanoute dall’inizio

Cosimo Simonetta