Notizie Partite Primo Piano

Ancora una delusione ai playoff per l’Us: pareggio ed eliminazione

banner

Ancora una delusione per il Catanzaro nei (maledetti) playoff: finisce 2-2 la partita contro la Feralpèisalò che grazie alla vittoria dell’andata passa il turno. Peccato perché il Catanzaro era stato bravo a ribaltare la gara dopo la rete nel primo tempo per gli ospiti di Pesce, grazie ai gol di De Risio e Fischnaller. Nel finale Legati regala il passaggio del turno ai suoi con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo per la verità molto dubbio e contestato. Nervosismo in campo a fine gara tra i giocatori giallorossi per una mancata vittoria che sarebbe stata però meritata soprattutto grazie ad un gran secondo tempo. 

Tutto pronto al Ceravolo per il rendez-vous di questo primo turno di playoff Nazionale: dopo la sconfitta per 1-0 dell’andata a Salò, unico risultato utile oggi per i giallorossi è la vittoria che significherebbe ottenere il pass al turno successivo. Mister Auteri con il recupero di Kanoute, ritorna al suo modulo marchio di fabbrica, il 3-4-3 composto da: Celiento Figliomeni e Signorini a difesa di Furlan, Maita e De Risio in cabina di regia, Statella e Nicoletti sulle fasce, Bianchimano Fischnaller e Kanoute tridente d’attacco. Pubblico delle grandi occasioni come da tradizione, bel colpo d’occhio in curva Capraro che in avvio di gara si tinge di giallorosso.

Partenza ragionata del Catanzaro costretto ad attaccare a sfavore di vento, Kanoute conquista subito una punizione sulla trequarti con una progressione delle sue, senza sviluppi il cross in area di rigore. Feralpisalò molto attenta in questi primi minuti, maglie molto chiuse, chiaro l’intento di mister Zenoni di scoprirsi ilmeno possibile. Maita al cross al 13′ ma Fisch spedisce alto. Punizione pericolosa dei verde-azzurri con il solito Maiorino ma Furlan è attento e respinge a pugni chiusi. Subito dopo brutta palla persa da Maita con Caracciolo che prova il tiro da fuori, palla alta sopra la traversa.

Kanoute il più intraprendente tra i giallorossi in questi primi venti minuti, si fa trovare spesso tra le linee e conquista al 18′ un’altra punizione appena fuori l’area di rigore, ancora senza sviluppi però il cross. Bianchimano subito dopo crossa dal vertice destro con la palla sporcata da un avversario che termina in angolo. Sale la pressione del Catanzaro in questa fase e il pubblico prova a spingere i giocatori dagli spalti. Pericolo nella porta di Furlan al 27′ con Vita che crossa per la testa di Caracciolo che indisturbato al centro dell’area la mette fuori.

Ancora Kanoute, sempre lui, conquista un calcio d’angolo alla mezzora, ma la difesa verde-azzurra è sempre ben piazzata, anche se al 32′ è costretta a rinunciare a Giani per infortunio, al suo posto Altare. Al 37′ Pesce gela il Ceravolo: da una rimessa innocua, palla toccata da Maiorino e il 18 ospite trova il jolly con un sinistro ad incrociare che supera Furlan: 1-0 per la Feralpisalò. E le brutte notizie per il Catanzaro non finiscono qui: subito dopo Bianchimano è costretto ad uscire: al suo posto D’Ursi. Catanzaro sul finire della prima frazione di gioco nervoso ed impreciso, si va al riposo sul risultato di 1-0 per gli ospiti.

 

 

 

 

Ripresa con gli stessi undici che hanno terminato il primo tempo. Fischnaller va in gol al 4′ su un lancio di De Risio ma il guardalinee aveva già sbandierato il fuorigioco. Ci pensa però De Risio subito dopo a risollevare le sorti, un missile da fuori area che supera De Lucia: 1-1 al 7′ della ripresa, bellissima la conclusione del centrocampista giallorosso. Ora lo stadio è una bolgia e cerca di trascinare i giocatori al gol del vantaggio! Feralpisalò che prova a reagire e guadagna un angolo al 57′, alleggerendo la pressione dei giallorossi. Ci prova anche Maita da fuori, conclusione alta. Il Catanzaro ora è a favore di vento e cerca il tiro con insistenza. Una discesa di Maita procura un nuovo calcio d’angolo, senza esito ancora una volta. Ospiti con evidente tattica ostruzionistica, ogni occasione è buona per perdere tempo. In particolare Caracciolo è sempre a terra. Entrano Pambianchi e Giannone al posto di Nicoletti e Signorini. E il Catanzaro trova il vantaggio con Fischnaller al 69′: spizzata di testa del 21 giallorosso su cross di Maita e 2-1 per i giallorossi. Esplode il Ceravolo!! D’Ursi pericoloso in contropiede al minuto 82 ma De Lucia si allunga e intercetta il pallone diretto nella porta. Da notare cambiamento di giudizio nell’arbitro che ora non ne fa passare una ai giocatori del Catanzaro e distribuisce gialli in continuazione, ne fanno le spese Kanoute (prima di uscire), D’Ursi ed Eklu.  Esce anche Fischnaller tra gli applausi, dentro Ciccone.

A due minuti dalla fine nuova doccia gelata per il Catanzaro, questa volta è Legati di testa a beffare Furlan, sugli sviluppi di un calcio d’angolo regalato dalla terna arbitrale: è  2-2, risultato che premia ora gli ospiti.

In pieno recupero un calcio d’angolo di Giannone infiamma di nuovo il pubblico ma la palla attraversa l’area di rigore con Celiento che tocca per ultimo spedendo sul fondo. E’ l’ultimo sussulto di una gara che termina 2-2 e sancisce l’uscita dei giallorossi dai playoff per il Catanzaro. Prosegue la corsa invece per la Feralpisalò per la quale la vittoria dell’andata è risultata decisiva.

Danilo Ciancio

Related posts

Erra rammaricato: “L’espulsione ha cambiato la partita”

admin

Catanzaro VS Casertana – LE FOTO

Cosimo Simonetta

Finale Amatori, la Paolo Procopio si conferma regina della Calabria

Cosimo Simonetta