Allenamenti Comunicati Ufficiali

Kanoute, il ritorno dopo la sofferenza: “Playoff sogno realizzabile”

banner

Una sofferenza. Non ha parole diverse per descrivere ciò che ha passato da quando, lo scorso 17 marzo nel corso di Rieti-Catanzaro, ha subito un nuovo infortunio che lo ha costretto a restare lontano dal campo.

Mamadou Yaye Kanoute ha seguito il finale della stagione regolare dei giallorossi lontano dal capoluogo, a Roma, dove si è sottoposto alle terapie necessaria per rimettersi in sesto, pronto per l’avventura dei playoff. <<Mi è dispiaciuto molto non poter essere d’aiuto ai miei compagni nelle partite conclusive del torneo. Per un calciatore è terribile restare per tutto questo tempo lontano dal terreno di gioco. Ma ce l’ho messa davvero tutta nel seguire le indicazioni di medici e terapisti in modo da essere pronto per recitare un ruolo da protagonista nella fase più importante della stagione>>, sostiene l’attaccante senegalese, in una nota apparsa sul portale ufficiale dell’US. Già, i playoff. <<E’ un campionato a parte dove, ne sono certo, non mancheranno le sorprese. Noi abbiamo dimostrato di essere davvero un buon gruppo e se sapremo esprimerci come abbiamo fatto per larghi tratti di questo campionato, sarà difficile per tutti incontrarci. E’ chiaro che ci sono squadre molto attrezzate per il salto di categoria ma noi, con umiltà, dovremo affrontarle tutte con la consapevolezza di non essere inferiori a nessuno>>.

Del resto il gruppo è molto coeso e si rema tutti nella stessa direzione. <<Questo è un punto a nostro favore, senza dubbio. Insieme ai miei compagni siamo davvero molto coesi, uniti, desiderosi di regalare ancora soddisfazioni al nostro meraviglioso pubblico. Che, sono sicuro, non ci farà mancare l’apporto di cui avremo bisogno in questi spareggi. Dal canto mio posso garantire di avere una gran voglia di far bene e di essere a disposizione del mister in qualsiasi momento vorrà contare sul mio contributo>>. Su chi vorrebbe “pescare” dal sorteggio di domani, Kanoute non si sbilancia: <<Non dobbiamo fare calcoli: a questo punto, qualsiasi sia l’avversario, bisogna solo pensare a giocare come sappiamo. Saranno tutti molto determinati e lo dovremo essere anche noi. Il campo deciderà se meriteremo di proseguire l’avventura verso un sogno a mio avviso realizzabile>>.

 

(FONTE: UFFICIO STAMPA US CATANZARO – www.uscatanzaro1929.com)

Related posts

Calore e sostegno verso la squadra: il ringraziamento dell’US

admin

Nordi vuole concentrazione: “Dimentichiamo l’Akragas. Ora serve rabbia”

Cosimo Simonetta

Violazioni Co.Vi.So.C, arrivano i deferimenti

admin