Clima infuocato ai piedi dell’Etna. Il testa a testa a distanza per il terzo posto, tra Catania e Catanzaro, si è risolto con il contro-sorpasso dei giallorossi che, sfruttando anche il match di recupero con la Viterbese, hanno avuto la meglio sui rivali siculi. Nel mentre al “Ceravolo” andava in scena una rimonta degna di una trama epica, il Catania gettava vedeva spegnersi ogni velleità alla luce del pareggio maturato con il Rieti, già salvo. Tuttavia, ricordiamo che a parità di punti la classifica avrebbe comunque sorriso al Catanzaro, premiato dalla differenza reti negli scontri diretti.

Allora, prima di catapultarsi alla lotteria playoff da quarti, la società rossoazzurra ha deciso di sollevare dall’incarico Walter Novellino, richiamando alla base Andrea Sottil, che a sua volta aveva ceduto il posto lo scorso febbraio.

Non va’ certo meglio a Novara, nel girone A, che ha deciso di tornare “all’antico” richiamando colui che guidava la squadra, in precedenza: esonerato Giuseppe Sannino, ritorna William Viali

Related posts

Sport 360 – Anche in Serie A “il piatto piange”: sponsor latitano, biglietti cari, stadi vacanti

admin

Campionato Lega Pro 2014/2015, avviate le procedure per l’iscrizione delle Aquile

admin

Nordi saluta Catanzaro: rescissione consensuale

admin