Calcio Mercato Il Punto Notizie

Serie C, oggi i calendari. Intanto D’Ursi saluta Catanzaro: il punto

banner

Carta e penna (anzi, smartphone) in mano e iniziamo a prender nota, studiando trasferte e avversari. Avrà luogo oggi, al Salone d’Onore del Coni a Roma, la presentazione del calendario di Serie C 2019/2020.

Quella di Serie C dovrebbe essere la prima lega ad evadere tale incombenza. Il condizionale è d’obbligo in quanto, a causa della recentissima pronuncia del Coni, favorevole a Bisceglie e Cerignola (in prima battuta escluse per inadeguatezza degli impianti di gioco), al momento sarebbero in lizza 61 squadre a fronte di 60 posti da suddividere nei tre gironi. Aleggia, quindi, lo spettro del ripetersi dell’incresciosa situazione verificatasi lo scorso anno che minerebbe, e non poco, la già precaria credibilità del sistema calcio italiano. Comprensibile sarebbe la delusione dei milioni di tifosi  del cosiddetto “pallone di provincia” i quali, trepidanti, desidererebbero conoscere l’ordine in cui affrontare tutte le rispettive avversarie.

Tuttavia Lega e Figc si dichiarano tranquille sul da farsi, in ragione della chiarezza dei nuovi regolamenti che prevedono la perentorietà del termine ultimo per adeguare gli impianti sportivi. Ebbene, il Cerignola avrebbe completato il relativo iter dopo la scadenza prevista ed il Coni avrebbe – sempre a detta delle istituzioni sportive – semplicemente preso atto di ciò. Ne deriva che, la sessantesima squadra ammessa a completamento dell’organico, sarebbe il Bisceglie. Appuntamento dunque alle 18,30 per la cerimonia dei calendari (in diretta su RAI Sport, oggi) nella speranza che siano definitivi. 

Intanto, in attesa delle prime prove del campo in test ufficiali (Coppa Italia Tim e della Coppa Italia di serie C), impazza il calciomercato.

Nel girone meridionale bisogna registrare, purtroppo, l’anomala (e sempre più preoccupante) fase di stasi in cui ancora versa l’Avellino. Biancoverdi regolarmente iscritti al campionato ma che, a causa dei guai economici e fiscali del patron De Cesare, al momento assistono impotenti alle trattative di mercato. 

La matricola Az Picerno, dopo i numerosi acquisti dalla serie D,  ha ufficializzato l’arrivo dell’esperto centrocampista croato Vrdolijak (ex Bisceglie e Francavilla).

Il Bari, non ancora appagato dalla faraonica campagna acquisti condotta fino ad ora, ha ufficializzato i difensori Andrea Schiavone (svincolato dal Venezia) e Marco Perrotta dal Pescara aspettando Eugenio D’Ursi dal Catanzaro (via Napoli) che ha salutato gli ormai ex compagni giallorossi, lasciando il ritiro di Moccone. Sempre dal Napoli è stato prelevato il portiere Marfella già in biancorosso nella scorsa trionfale stagione in serie D.

La  Casertana, prossima avversaria del Catanzaro in Coppa Italia Tim, sebbene abbia evidentemente ridimensionato i costi di gestione, tenta di trattenere il bomber Castaldo attratto dalle sirene provenienti dalla Juve Stabia che gli consentirebbe, alla veneranda età di 37 anni,  di giocare ancora in serie B.

Si rinforza decisamente il Catania che ha acquisito a titolo definitivo dal Piacenza il diritto alle prestazioni sportive della punta Davide Di Molfetta, dei centrocampisti Dall’Oglio dal Brescia (con trascorsi alla Reggina) e Mazzarani  dalla Salernitana (si tratta di un gradito ritorno) . 

La Cavese, dopo i tanti giovani “pescati” nelle categorie inferiori, ha acquistato l’esperto Nunzio Di Roberto dalla Juve Stabia (tra le altre ha militato anche nel Foggia, nel Frosinone e nel Taranto).  Dopo i numerosi ingressi, la società campana nel chiaro intento di sfoltire l’organico, ha girato in prestito alla Fidelis Andria il giovanissimo portiere D’Andrea, appena prelevato dalla primavera del Napoli. 

Colpaccio del rinnovato Monopoli di mister Giorgio Roselli che ha definito l’ingaggio biennale del forte terzino Triarico, nell’ultima stagione a Bisceglie e, in prestito dalla Sampdoria, dell’italo-montenegrino Cristian Hadžiosmanović. 

La Paganese di mister Alessandro Erra ha compiuto le prime operazioni in entrata. Dal Pisa sono arrivati il giovane Lidin e la punta Alberti (già a Pagani nel campionato appena terminato) e ha definito, inoltre, l’arrivo  dell’attaccante Gaetano Dammacco (nell’ultima stagione a Matera e poi alla Reggiana).

L’ambizioso Potenza ha ufficializzato l’arrivo dal Corigliano dell’esperto attaccante, classe 1986, Antonino Isgrò già agli ordini del riconfermato mister Raffaele ai tempi dell’Igea Virtus. 

La Reggina dovrà necessariamente concentrarsi sulle uscite per sfoltire una rosa che, ad oggi, appare troppo ampia numericamente in ragione dei ben 44 elementi sotto contratto. 

Il Rende, in ossequio alla linea verde che sta caratterizzando il suo mercato, ha ufficializzato il difensore Ampollini (accordo triennale) e il centrocampista Sidibe Chamberlain (biennale per lui). 

Il Rieti ha preso il portiere Sigurin dalla Sambenedettese e ha chiuso per il ritorno dei calciatori, nell’ultima stagione a Cassino, Marcheggiani e Tirelli, protagonisti dell’ultima promozione in C degli amarantocelesti.

Movimenti interessanti in casa Sicula Leonzio. Su espressa indicazione del trainer Vito Grieco (avendolo avuto la scorsa stagione a Vercelli), i siciliani hanno acquistato l’attaccante esterno Paolo Grillo, dal Livorno, in prestito, il jolly di centrocampo Tino Parisi ed hanno concluso anche l’arrivo alle falde dell’Etna del centrocampista, ex Siracusa, Marco Palermo. 

La Vibonese sta cambiando radicalmente pelle nel tentativo di comporre un organico ad immagine e somiglianza del neo trainer Giacomo Modica, che, da collaboratore ed allievo di Zdnek Zeman, notoriamente ama far praticare alle sue squadre un gioco votato all’attacco. In tale prospettiva, per irrobustire la difesa, i calabresi hanno prelevato i difensori Mariano Del Col, classe ’93, la scorsa stagione al Siracusa e Angelo Capuozzo (cognome che riporta alla mente dei tifosi catanzaresi più attempati un beniamino del settore distinti negli anni 90), classe 2001, cresciuto nel settore giovanile dell’Udinese e l’anno scorso in serie D ad Isernia. 

Di rilievo i colpi messi a segno dai brindisini della Virtus Francavilla. Ufficializzati, infatti, l’attaccante Vasquez, nell’ultima stagione 27 presenze ed otto reti con la maglia del Siracusa e del centrocampista Andrea Bovo, proveniente dal i Vicenza (con alle spalle una lunga carriera con più di 400 presenze tra B e C). Definito, inoltre, l’arrivo in biancazzurro del difensore Sperandeo dal Benevento. 

Il Teramo di Todino  continua a rafforzare la difesa con l’ingaggio del terzino Tentardini dal Monza. 

La Ternana invece, sogna il ritorno in Umbria di Adriano Montalto che due stagioni addietro realizzò 20 reti in serie B con la maglia rossoverde. 

La Viterbese a detta del neo patron Marco Romano attingerà parecchio dalle limitrofe realtà laziali.  

Frattanto, le squadre aventi diritto a partecipare al secondo turno eliminatorio della Coppa Italia Tim, tra cui il Catanzaro (prossimo ad ufficializzare il portiere e l’attaccante, i cui nomi dovrebbero corrispondere a Fulignati per i pali e Nicastro), potranno già testare la bontà delle scelte operate in questa prima fase del calciomercato, confrontandosi, già a partire dal prossimo 4 agosto, in gare ad eliminazione diretta da disputare sul campo della formazione con il miglior piazzamento al termine della passata stagione. Chi accederà al turno successivo affronterà le squadre di serie B con la medesima formula.   

 Gregorio Buccolieri

 

Related posts

Il blitz del weekend. Incrociamo le dita

admin

Mercato Aquile: Doronzo studia le mosse per l’attacco

Cosimo Simonetta

Il Catanzaro interviene tra i pali: Grandi in prestito, è ufficiale

admin