Notizie Partite Primo Piano

Esordio positivo del Catanzaro in Coppa: 4-1 sulla Casertana dts

banner

Sicuramente positive le impressioni sulla squadra giallorossa in questo esordio stagionale che vale il passaggio al secondo turno in Coppa Italia che si giocherà all’Arechi di Salerno. Un Catanzaro ancora ovviamente un po’ imballato dai carichi di lavoro dovuti alla preparazione ma in ogni caso molto autoritario, ha fatto vedere interessanti manovre e soprattutto un carattere e temperamento nuovo.  Ai giallorossi, per l’occasione con la nuova maglia gialla, necessitano tuttavia i tempi supplementari per avere la meglio su una coriacea Casertana: 4-1 il punteggio finale grazie ai gol di Calì, Nicastro (doppietta)  e Kanoute.  Tempi regolamentari conclusi sull’1-1 grazie al pareggio sul finale di Cavallini. Giudizio ancora prematuro ma quella che sta nascendo è sicuramente una squadra destinata ad essere protagonista in campionato. Bravi tutti i nuovi: molto bene Di Livio, imprevedibile e veloce, mentre Martinelli sembra aver dato maggior sicurezza alla difesa. In avanti Calì e soprattutto Nicastro non potevano immaginare esordio migliore.

Auteri presenta per ogni reparto un volto nuovo sin dall’inizio, nel suo 3-4-3 marchio di fabbrica che vede tra i pali l’esordio di Adamonis; difesa a tre con i confermatissimi Celiento e Riggio insieme al nuovo acquisto Martinelli; a centrocampo altra novità, Urso in coppia con De Risio, mentre sugli esterni Casoli e Nicoletti; attacco inedito composto da Di Livio, Calì ed a sorpresa Giannone. Buono il colpo d’occhio sugli spalti, sono circa 3000 gli spettatori con sparuta rappresentanza ospite.

Avvio abbastanza equilibrato tra le due squadre, con il Catanzaro nei primi venti minuti in costante possesso palla, mentre gli ospiti spesso in difficoltà a contenere le giocate di Casoli e Di Livio su tutti. Episodio dubbio proprio su Casoli al 18′ che appena entrato in area di rigore sembra subire fallo dopo aver anticipato l’avversario, ma l’arbitro lascia correre.

La prima vera occasione per i falchetti arriva al 20′, molto bravo Adamonis ad allungarsi sulla sua destra e con le dita deviare sul palo, sulla ribattuta si alza la bandierina del fuorigioco. I rossoblù più propositivi nella fase centrale del primo tempo , guadagnano terreno e azioni che si concretizzano in una serie di calci d’angolo e pericolose conclusioni dalla distanza di Zito e Laaribi che trovano però sempre il portiere giallorosso molto attento. Nelle Aquile, continua a ben impressionare Di Livio, capace di dare quel tocco di brio e imprevedibilità che la difesa ospite non sempre riesce a contenere.

Finisce il primo tempo con due minuti di recupero e sul risultato di 0-0, partita finora molto maschia e con qualche fallo di troppo. Un po’ farraginosa finora la manovra del Catanzaro come d’altronde era prevedibile vista l’attuale fase di preparazione in cui si trova, ma anche per i tanti cambiamenti nell’undici titolare rispetto alla passata stagione, cosa che impone dei meccanismi di squadra che devono ancora inevitabilmente affinarsi.

 

 

 

 

Partenza e gol per il Catanzaro in avvio di ripresa ed è il “Duca del gol” Calì a firmare la prima rete stagionale per i giallorossi. Schema su punizione e scambio veloce tra Giannone e De Risio, quest’ultimo la mette forte e tesa sul secondo palo dove Martinelli di prima intenzione e in sforbiciata la mette al centro dove il più lesto è il 9 giallorosso di testa a deviare in rete: al 48′ è 1-0 per il Catanzaro. Prova a reagire la Casertana ed è sempre Zito il più pericoloso ad impegnare Adamonis con un sinistro velenoso, ma ancora una volta molto bravo a respingere il portiere lituano.

Ci prova De Risio dalla distanza ma la palla per quanto calciata forte finisce di poco alto sopra la traversa. Partita molto bella e più piacevole in questi primi 10 minuti della ripresa. Doppio cambio per i giallorossi a metà ripresa: fuori Giannone e l’autore del gol Calì, dentro l’attesissimo Kanoute e l’altro nuovo acquisto Nicastro. Ed è subito Yaye ad infiammare i tifosi sugli spalti con una progressione delle sue, guadagna un calcio d’angolo che lui stesso conclude con un lezioso colpo di tacco verso Crispino, altrettanto bravo a bloccare. Sempre Kanoute negli spazi devastante, questa volta dalla sinistra porge all’occorrente Di Livio che prova il destro a giro che va fuori di poco. Catanzaro ora a favore di vento che esercita un buon pressing costringendo spesso all’errore gli avversari. Partita che continua ad essere molto maschia, ne fa le spese Casoli ammonito per un fallo su Laaribi. Toni ora molto accesi soprattutto tra Castaldo e Celiento.

All’84’ pareggio della Casertana: è il nuovo entrato Cavallini (al posto di Laaribi) a trovare il destro vincente da fuori area, tiro preciso e angolato che supera Adamonis inutilmente disteso sulla sua destra. Catanzaro poco cinico, dopo il vantaggio avrebbe potuto chiudere la gara ma l’imprecisione negli ultimi metri l’ha fatta da padrone. Ultimi minuti con poche vere emozioni: si va ai supplementari.

Catanzaro che alla prima occasione nei supplementari ritorna in vantaggio: al 94′ preciso angolo dalla sinistra battuto da Di Livio, Nicastro stacca in area di rigore anticipando tutti di testa bagnando così anche lui l’esordio al Ceravolo. Il punteggio ora è di 2-1 per i giallorossi. Aquile devastanti in contropiede e al 103′ calano il tris con Kanoute che scatta sul filo del fuorigioco e una volta entrato in area di rigore supera con lo scavetto Crispino: 3-1 per il Catanzaro. Chiude in bellezza la squadra di Auteri che segna il 4-1 al 112′ ancora con Nicastro che approfitta di una ribattuta corta di Crispino su un tiro angolato di Risolo depositando di nuovo in rete. Doppietta all’esordio per l’attaccante ex Foggia.

Si conclude anche il secondo tempo supplementare, un buon Catanzaro si impone per 4-1 sulla Casertana: vittoria che vale il passaggio al secondo turno contro la Salernitana all’Arechi.

 

Danilo Ciancio

 

 

Related posts

Sport 360 – Reggina, ecco la “salvezza”: pronti imprenditori calabresi che risiedono in Australia

admin

SI GIOCA CONTRO… Il Benevento

admin

Tre punti fondamentali, in attesa dei gol di Fioretti – IL PUNTO

Cosimo Simonetta