Partite

Catanzaro eliminato, la Salernitana prosegue la Tim Cup

banner

Il calcio d’agosto che porta sconfitte indolore. Già perché, sebbene si trattasse di una gara pur sempre ufficiale, è inutile puntualizzare che gli obiettivi del Catanzaro siano ben diversi dalla Coppa Italia. A stretto giro, procedendo per step, l’US deve completare l’organico e proiettarsi al meglio all’inizio di un campionato la cui ostilità è ulteriormente aumentata per la presenza del Bari. Ciononostante gli uomini di Auteri non devono fare mistero di voler puntare alla vittoria, in un modo o nell’altro.

Venendo alla cronaca dello stadio “Arechi”, la Salernitana dell’ex ct Ventura si impone con un 3 a 1 sui giallorossi, dopo aver chiuso il primo tempo con un tranquillo doppio vantaggio. Auteri lancia Figliomeni e Signorini insieme a Martinelli in difesa, davanti Adamonis, dislocando Celiento sulla fascia, con conseguente spostamento di Casoli a sinistra. Assente Maita, confermato il tandem mediano Urso-Celiento. Novità anche in attacco, con Kanoute e Nicastro dall’inizio, insieme a Di Livio.

Buon inizio dei padroni di casa che tengono il pallino del gioco e provano due conclusioni nel primo quarto d’ora. Il vantaggio si materializza quando al 17′ Kiyine trasforma un penalty concesso per tocco di mano di Signorini. Poco dopo Adamonis è bravo sull’ex Firenze. Il raddoppio arriva in chiusura di tempo con una rovesciata in bello stile di Giannetti. Poco prima, una punizione di Urso si era spenta sopra il montante.

Nella ripresa Kanoute segna ma è in offside. Il Catanzaro prova a rialzare la testa e si rende pericoloso con Nicastro, Di Livio e Urso, mentre al 69′ Jallow centra il palo. E’ il preludio al terzo gol che arriva con un’azione di rimessa ancora con Giannetti, decisamente in posizione dubbia. Le Aquile accorciano le distanze con Mangni (che aveva rilevato Kanoute), puntuale di testa su cross di Urso, al 78′. Nel finale tiro alto di Risolo.

Finisce 3 a 1 per la Salernitana.

Related posts

Sport 360 – Il Portogallo è Campione d’Europa

admin

Tra poco Catanzaro-Messina: in due per una maglia a centrocampo

Cosimo Simonetta

Fischia il vento, la vittoria non arriva: solo 0-0 col Catania

admin