Sala Stampa

Prima trasferta pugliese per l’US, Auteri: “Lucidità e consapevolezza”

banner

Il Catanzaro si appresta ad affrontare la prima trasferta di un campionato che si preannuncia difficile e molto combattuto, recandosi in terra di Puglia per rendere visita al Bisceglie, battuto soltanto una volta tra le mura amiche (due stagioni addietro con Erra in panchina) a fronte di ben dieci incontri precedenti.

Gaetano Auteri, prima del match, si è dimostrato come al solito con le idee molto chiare: “Affronteremo un avversario diverso rispetto al Teramo. Il Bisceglie è squadra concreta e pragmatica che bada molto al sodo. Hanno un gruppo giovane – prosegue il mister -, composto da numerosi stranieri che, seppur si affacciano per la prima volta al campionato italiano, hanno spessore e qualità”. 

Parlando della sua squadra, lo special one di Floridia non ha dubbi: “Noi stiamo bene e andremo lì con attenzione, motivazione e giusto rispetto per l’avversario”.

Pungolato sulla sconfitta rimediata pochi mesi fa al “Ventura”, il tecnico così si esprime: “Non penso ci siano differenze se giocare ora o più in là, come nel campionato precedente poiché è una stagione differente rispetto all’anno scorso. Noi dovremo essere lucidi, concentrati ed arrivare al risultato attraverso la nostra espressione di gioco di squadra. Avremo bisogno di mettere in campo componenti diversi rispetto a domenica scorsa, mettendo da parte la prestazione con il Teramo e cercando di essere continui nei criteri di scelta, sperando che il campo sia in buone condizioni”.

Ed ancora: “Abbiamo calciatori d’elite,  a centrocampo abbiamo tre giocatori e  altri possono giocare in quel ruolo. Rientra  Fischnaller che si è allenato regolarmente ed è un’arma in più”.

Incalzato sui singoli l’Auteri pensiero è quello di sempre: “Si parla di gruppo e non di singoli. Ci sarà bisogno di tutti perché è  un campionato di 38 partite e tutti insieme dovremo andare verso un obiettivo unico”.  

Doveroso un passaggio sul calciomercato: “Di mercato non ne voglio tanto parlare. I due calciatori che arriveranno – Gondo e Quaranta – , verranno inseriti in un percorso di lavoro per arricchire ulteriormente la rosa e darci una mano”.

 

Gregorio Buccolieri

.

 

Related posts

Aquile al rush finale. Signorini: “Io ci credo”

Cosimo Simonetta

[VIDEO] Catanzaro-Viterbese 2-0: LE VOCI DALLA SALA STAMPA

admin

Aquile, la giusta partenza: le voci dalla sala stampa

admin