Finisce 1-1 Bari-Reggina, match clou di giornata. La gara che ha concluso questo quarto turno ha regalato emozioni sugli spalti al “San Nicola”, visti gli oltre 15mila spettatori presenti, grazie anche allo storico gemellaggio tra le due tifoserie. Al sorprendente vantaggio di Corazza dopo otto minuti, i galletti rispondono nella ripresa con Sabbione lesto ad insaccare un’uscita a vuoto del portiere amaranto. Reggina a 8 punti e Bari a 7, con la panchina di Cornacchini non proprio salda.

Era iniziata col botto questa quarta giornata di campionato con la goleada nell’anticipo tra Casertana e Rieti Sette i gol segnati, 6 dei quali hanno violato la porta degli amaranto addirittura in quaranta minuti! Si riprendono  alla grande i campani che avevano esordito in campionato con una sconfitta, mentre nella scorsa gara avevano registrato un pareggio. Seconda vittoria quindi dopo quella contro il Rende sempre al ”Pinto” dove Castaldo cala il tris, Starita la doppietta e D’Angelo la chiude. È Marcheggiani la voce fuori dal coro tra le fila laziali.

Catanzaro momentaneamente al comando quindi: 3-1 al “Ceravolo” contro la  Sicula Leonzio al termine di una gara dominata, seppure gli uomini di Grieco avevano preso le giuste contromisure difensive nel primo tempo.

Segue con un punto in meno il Potenza che rifila tre reti fuori casa al Bisceglie: ci pensano Murano, Vitteritti e Giosa.

Sconfitta tra le mura casalinghe invece per la Ternana contro un Monopoli che riscatta la sconfitta della scorso turno in casa subita contro il Catanzaro. A segno i soliti Fella e Jefferson. 

Allo stadio ”Alfredo Viviani” invece, l’Avellino vince per tre reti su due contro un Picerno lanciato verso la rimonta dell’1 a 2. Ma nulla può la rete di Sparacello che arriva a partita quasi terminata.

Viterbese ko a Catania che vince su rigore ammesso in rete da Lodi procurato per un contestatissimo fallo di mano di Antezza. 

Unico pareggio della giornata a Pagani dove la partita si chiude 2-2 contro la Virtus Francavilla che vede segnare in doppietta Vazquez e di contro riceve la doppietta di Scarpa. 

È derby in Calabria in quel di Vibo dove arriva il Rende che subisce tre reti e dopo il tiro in porta di Petermann, anche al “Luigi Razza” non manca la doppietta, stavolta di Bubas. Così insieme al Rieti, i biancorossi restano a quota 0 punti da inizio campionato.

Arriva invece la prima vittoria per il Teramo che batte la Cavese con un gol siglato da Magnaghi e un altro da Bombagi: salta la prima panchina del torneo e a farne le spese è Moriero.

 

Dora Dardano 

 

Related posts

“E’ successo in…” – 31^ giornata

admin

“E’ successo in…” – 2^Giornata

admin

“E’ successo in…” – 12^ Giornata

admin