Sala Stampa

Giallorossi a Monopoli: “Altra gara rispetto a Bisceglie”

banner

Con berretto e sguardo fermo, a parlare ai microfoni Mister Gaetano Auteri, poco prima della partenza per la Puglia, dove si farà ritorno per la seconda volta in sette giorni. Di una settimana di lavoro intenso e del buon stato di salute del gruppo ha parlato il tecnico, proiettandosi all’impegnativa sfida del “Veneziani”.

“Il Monopoli è una squadra di spessore che ha mantenuto in organico 6- 7 giocatori e innestato atleti come Marco Piccini, Jefferson e altri d’esperienza. Sarà una partita completamente diversa da quella di Bisceglie, sono diverse le caratteristiche dell’avversario. Per noi sarà un ulteriore test”. Nulla a che vedere, quindi, con il match del Ventura, per contenuti che vedremo in campo.

Biancoverdi elogiati da Auteri, che non manca di rinnovare stima per Scienza e per l’esonerato Roselli, al quale rivolge pubblicamente il suo in bocca al lupo. Tuttavia, la priorità è guardare in casa propria: “Del percorso fatto finora sono discretamente contento ma allo stesso tempo deluso perché nell’ultima gara avremmo meritato di più, ma evidentemente se non abbiamo vinto è perché qualche errore è stato fatto”. 

Un campionato lungo, estenuante e dal coefficiente di difficoltà superiore al passato, dunque: “Assisteremo a partite più equilibrate e sofferte,  noi punteremo a migliorare e, perché no, a dominare la classifica ma questo sarà la prestazione in campo a determinarlo. Credo che la media punti si possa abbassare. Le prime giornate hanno già detto questo. Il calcio è fatto così, a volte ti leva ma poi in qualche modo ti restituisce”.

Sempre per quanto riguarda il lavoro fin qui portato avanti, il trainer delle Aquile si trova attualmente a sfogliare la margherita disponendo di un organico composto da ben trenta giocatori. Ben vengano “problemi” del genere, ma la gestione di una rosa così folta non è mai semplice, anzi: “Ho il dovere di allenare tutti al massimo – inclusi gli ultimi arrivati, Bianchimano e Quaranta – non è facile ma posso dire che siamo riusciti a coinvolgere tutti, seppur non siamo gli unici con una rosa così ampia, anche il Monopoli ha venticinque giocatori”.  

“Le scelte si baseranno sul merito – continua in tal senso il mister – ovvero la motivazione che quotidianamente il  giocatore manifesterà. Noi giochiamo come collettivo verso l’obiettivo comune del gruppo. È chiaro che dovrò fare delle scelte e alcuni avranno delle opportunità prima e alcuni dopo, ma le avranno tutti”, osserva l’allenatore, potendo disporre dell’imminente turno di Coppa Italia di Lega Pro, quando potrà far rodare chi avrà avuto meno spazio.

Un gruppo forte che giocando al massimo delle sue potenzialità è in grado di fare bene contro chiunque: Auteri vede questo nei suoi ragazzi. Il campo sarà giudice supremo.

 

Dora Dardano

Related posts

[VIDEO] Fischnaller al rientro: “Mi mancava il campo, sono pronto”

admin

[VIDEO] Auteri perentorio in sala stampa: “L’aveva riaperta Castaldo, ma non c’è stata partita”

admin

[VIDEO] Aquile, l’ora dei playoff. Auteri: “Ce la giocheremo senza fare calcoli”

admin