Pagelle

Kanoute man of the match, bene la difesa – Le Pagelle

banner

Di Gennaro 6,5
Subito in partita, grazie ai suoi interventi il Catanzaro esce indenne dalle sfuriate iniziali del Monopoli e dà così il tempo ai compagni di riprendersi. Secondo tempo da ordinaria amministrazione, solo nel finale un’indecisione in uscita su calcio d’angolo poteva costare cara ma per fortuna nessuno degli avversari ne approfitta

Celiento 6,5
In ottima forma esce vincitore da ogni contrasto sull’out destro dove si aggira spesso Donnarumma, il più temuto degli attaccanti avversari. Roccioso, si conferma pedina insostituibile nella difesa a tre

Martinelli 7
Soffre un po’ anche lui la partenza aggressiva dei giocatori di casa, ma superata l’emergenza iniziale contrasta con grande personalità ogni tentativo degli attaccanti del Gabbiano. Splendido il lancio in profondità nella ripresa che scavalca la difesa avversaria mettendo Giannone in area di rigore

Riggio 6,5
Autore anche lui di una prova positiva, detta i tempi giusti alla retroguardia non facendosi mai sorprendere fuori posizione

Maita 6
Soffre soprattutto nelle battute iniziali del primo tempo il pressing del Monopoli che conquista il centrocampo bloccando la regia dei giallorossi: meglio nella ripresa dove ritrova il ritmo giusto e la manovra del suo Catanzaro diventa più fluida

De Risio 6,5
Gran lottatore in mezzo al campo, anche lui parte col freno a mano tirato ma prende subito il tempo agli avversari facendo salire il baricentro giallorosso. Anche oggi tra i protagonisti

Statella 6,5
Cursore di grande intelligenza tattica, si fa trovare pronto in entrambe le fasi, sia in appoggio a Kanoute, sia in aiuto a Celiento quando il Monopoli va alla disperata ricerca del pareggio

Casoli 6,5
Col tempo sta acquistando sempre più personalità nel suo ruolo. L’azione più pericolosa delle Aquile nel primo tempo passa dai suoi piedi, suo infatti il preciso cross per la testa di Fisch dove il portiere biancoverde si supera

Kanoute 8
Sblocca la partita con una giocata delle sue, dapprima supera il suo diretto avversario e poi fulmina con un bolide sotto la traversa il portiere del Gabbiano. E’ senza dubbio l’uomo più pericoloso dei giallorossi, due minuti prima del gol era andato in rete poi annullata per un fuorigioco millimetrico. Devastante

Fischnaller 7
Forma con Kanoute e Nicastro un tridente d’attacco di categoria superiore: tecnicamente indiscutibile, è autore di un primo tempo da assoluto protagonista. Va vicino al gol di testa dove Antonino si esibisce in un intervento da appalusi, mentre l’arbitro gli nega un rigore a fine primo tempo quando viene messo giù in area di rigore con uno sgambetto abbastanza evidente

Nicastro 6
Prova qualche sortita dialogando spesso con i compagni di reparto ma nel complesso la prestazione è sembrata un po’ sotto tono rispetto alle precedenti uscite


Giannone 6,5
Nuovamente schierato in un momento delicato della gara, si rende autore di un’altra prestazione superba. Talento indiscutibile, è in grado di cambiare la partita con le sue giocate: va molto vicino al gol con un sinistro dalla distanza dove è bravo Antonino ad opporsi deviando in angolo. Subito dopo serve a Bianchimano in area di rigore l’assist del possibile raddoppio ma il compagno spreca malamente

Di Livio 6
Rileva Casoli come esterno sinistro di centrocampo per spostarsi poi in avanti con l’uscita di Nicastro. Entra anche lui nel momento più difficile della partita dando una mano ai compagni a tirare un po’ il fiato

Elizalde 6
Nonostante la giovane età, l’uruguagio dimostra di avere buone qualità e di poter essere sicuramente utile alla causa giallorossa. Schierato sulla sinistra quando serve maggiore attenzione alla fase di contenimento

Bianchimano 5,5
Al rientro dopo la breve parentesi a Perugia, si dimostra poco freddo sotto porta quanto spreca l’assist di Giannone che poteva valere il colpo del ko. Penalizzato dal grave errore, avrà modo di farsi perdonare

Quaranta S.V.
Pochi minuti per bagnare il suo esordio in giallorosso

 

Mister Gaetano Auteri 7
Si accorge che qualcosa non va nei primi minuti di gara, complice una partenza molto aggressiva del Monopoli e un po’ molle dei suoi, li esorta ad alzare un po’ il baricentro richiamandoli spesso dalla panchina. Sembra amare un po’ il rischio quando temporeggia nella sostituzione di Kanoute infortunato o anche quando decide di lasciare in campo fino alla fine Maita e De Risio (entrambi ammoniti), ma il potenziale a disposizione gli consente comunque di gestire al meglio la partita bissando la vittoria di febbraio scorso in un campo particolarmente ostico come quello del “Veneziani”.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Irriconoscibili, si salvano in pochi – Le Pagelle

admin

Si comincia a ragionare – Il Punto di Claudio Pileggi

Claudio Pileggi

Tutti bocciati, si salvano Nordi e Letizia – Le Pagelle di Calvano

admin