Sala Stampa

“Tra le pretendenti alla vittoria ci siamo anche noi”: le parole di Fischnaller

banner

“Monopoli è un campo difficile, una buona squadra che ha ritrovato entusiasmo col ritorno dell’allenatore. I primi dieci minuti ci ha messo in difficoltà ma poi siamo riusciti a fare il nostro gioco e a portare a casa la partita. Per questo campionato era importante partire bene e siamo sulla via giusta”Apre così la conferenza stampa Manuel Fischnaller, l’attaccante bolzanino alla sua seconda stagione con le aquile.

Tre punti essenziali per rinsaldare questo buon avvio di torneo ma la domanda sorge spontanea: e Bisceglie? “Certo l’esito di quella partita da un po’ fastidio. Però adesso, dopo le prime tre partire, di cui due fuori casa in cui abbiamo guadagnato quattro punti, è un buon bottino”, osserva colui che è stato ribattezzato da tifoseria e addetti ai lavori “Fisch”. Eppure, riepilogando le dinamiche della vittoria del “Veneziani”, il biondo numero 21 dell’US ribadisce che il contatto in area sospetto nel primo tempo era da calcio di rigore, seppur l’arbitro non avesse ravvisato gli estremi per il fallo.

Visione positiva e voglia di mettersi alla prova per un Fischnaller verso il pieno recupero dall’infortunio al menisco che ha intenzione di tornare al 100% della sua forma fisica. Tuttavia a Bisceglie ha già avuto modo di far capire di che pasta è fatto: “ Sono stato fortunato ad avere il pallone al posto giusto e segnare. Non giocavo da circa tre mesi, dalla partita dei playoff di Salò, mi sento bene anche se non sono ancora al top ma ci arriverò e dimostrerò che i gol fatti lo scorso anno non erano un caso. Voglio confermarmi”. Si respira buona aria negli spogliatoi stando a quanto traspare dalle parole di Fischnaller, ma non vi erano dubbi: “Ci conosciamo di più, si è creato un bell’ambiente anche tra chi c’è dall’anno scorso e chi è appena arrivato. In attacco la concorrenza fa bene, è vero che siamo tanti ma ci aiutiamo a vicenda. Siamo in tanti, ma in un campionato così lungo e difficile serve l’apporto di tutti”. 

In conclusione, una proiezione a ciò che potrebbe essere questo girone C di ferro, forse mai così competitivo: “È un campionato molto difficile, anche più dell’anno scorso (visto l’arrivo dall’altro girone della Ternana), ma noi siamo tra altre 4/5 squadre candidate a vincerlo”.

 

Dora Dardano

Related posts

Favalli pronto a rientrare: “Possiamo arrivare in fondo”

Cosimo Simonetta

“Primo posto? Le cose non cambiano”: Auteri in sala stampa

admin

“Nulla è ancora scritto”: parola di Ciccone

Cosimo Simonetta