Sala Stampa

Auteri: “Valori e tradizioni sugli spalti e in campo, ma non sarà decisiva”

banner

Alla vigilia dell’ennesimo derby in riva allo stretto, che, come tale, si preannuncia infuocato, in campo come sugli spalti, Mister Auteri in sala stampa, palesa la virtù che tradizionalmente appartiene ai forti: ovvero quella calma che ostenta  consapevolezza nei propri mezzi malgrado alcune battute d’arresto verificatesi in trasferta.

“Catanzaro e Reggina hanno in comune una grande tradizione sportiva e questo derby è molto sentito dalle rispettive tifoserie anche per fattori extra calcistici che nulla hanno a che fare con lo sport. Detto questo – prosegue serafico il trainer – sono convinto che faremo una buona prestazione contro un avversario che – rispetto all’anno scorso – allorquando il Catanzaro si impose con un pirotecnico 3-4  – è molto forte”.

A proposito della forza degli uomini di Toscano e sulla preparazione alla partita: “Certe gare si preparano da sole, anzi con alcuni ragazzi, meno abituati, bisogna intervenire per allentare la tensione. Inoltre affronteremo un avversario di valore, molto simile a noi per  atteggiamento, che, pur cambiando tanto rispetto all’anno scorso, è avanti nel percorso di crescita”.

Sulle aspettative della sua squadra contro una diretta concorrente, mister Auteri è perentorio: “Sono convinto che faremo bene perché noi – come gli amaranto –  siamo estremamente competitivi, e questo lo sanno anche gli avversari, ma noi  cercheremo di migliorare ancora correggendo alcune lacune, consapevoli che – come in tutte le partite – i particolari faranno la differenza”.

Non poteva mancare un pensiero alla tifoseria giallorossa che seguirà in massa la squadra al Granillo: “Fa piacere non essere soli in un contesto importante – altro fattore che in un senso o nell’altro avrà il suo peso –  come quello del Granillo dove ci sarà una grande cornice di pubblico. Sugli spalti si giocherà un’altra sfida ma tutto dovrà restare nell’ambito del sano campanilismo che è un po’ il sale di queste partite”.

Concludendo con un pensiero sull’incidenza che il derby avrà sul prosieguo di entrambe le squadre, il tecnico giallorosso è certo: “Comunque vada – anche in caso di vittoria giallorossa– non sarà decisiva. Alla nona giornata nessun campionato si decide a questo punto, perché una stagione è molto lunga e gli avversari, le difficoltà, i momenti, possono essere diversi.  Andremo – dunque – a Reggio per giocare, con la giusta concentrazione ed equilibrio”.

Gregorio Buccolieri 

Related posts

Aquile, si parte col piede giusto: Auteri nel post-gara

admin

[VIDEO] Reggina-Catanzaro 1-0: LE VOCI DALLA SALA STAMPA

admin

[VIDEO] Cassia nel post-gara: “Risposta importante dopo Potenza”

admin