Pagelle

Bianchimano, un gol pesante – Le Pagelle

banner

Di Gennaro 6
Risponde presente alle chiamate per quanto non risulti impegnato oltre il dovuto. Il tiro di Vasquez è angolato e non può arrivarci, la sufficienza è d’obbligo

Celiento 7
Si riprende il posto dopo la sfortunata trasferta del “Pinto”: solita sostanza, va molto vicino ancora una volta al gol che sarebbe stato tra i più spettacolari di questo inizio campionato per coordinazione e conclusione, ma un grande intervento di Poluzzi gli nega la gioia

Martinelli 6,5
Qualche amnesia in avvio come in occasione del gol della Virtus dove perde prima il duello aereo con Perez e poi lascia Vasquez libero di inserirsi centralmente per battere Di Gennaro. Si riprende e torna ad essere quel giocatore spietato in marcatura più volte apprezzato ad inizio stagione

Quaranta 6,5
Sembra aver ormai scavalcato nelle gerarchie difensive di Auteri gli altri compagni di reparto. Per quanto i maggiori pericoli in partita provengano dalla zona da lui presidiata, contribuisce soprattutto nella ripresa a chiudere gli spazi con sicurezza e ordine

Maita 7
In decisa crescita rispetto alle precedenti uscite, il capitano è ovunque in mezzo al campo, recupera una quantità infinita di palloni e detta i tempi giusti alla manovra giallorossa. Sua la progressione che porta al gol del 3-1 di Di Livio

De Risio 6
Non è in forma e si vede fin dalle fasi iniziali quando non supporta con la consueta propositività i compagni della difesa messi in difficoltà dal pressing dei salentini. Sembra lo stesso film vissuto la scorsa stagione, speriamo per lui e per le Aquile non sia così

Statella 6
Anche lui al rientro ma ancora non al meglio fisicamente, poche volte riesce a rendersi pericoloso in partita ma ha il merito dell’assist per il gol di Fisch che vale il pareggio

Nicoletti 6,5
Disputa una buona gara e cresce anche in personalità di partita in partita: non solo è attento in fase difensiva, ma dà impulso alla manovra con percussioni incisive palla al piede

Kanoute 7
Per quanto meno altruista del solito, corre come sempre chilometri su chilometri, sempre positivo, nel cuore dell’azione, una spina nel fianco per gli avversari

Fischnaller 7
Una partita dai due volti, sbaglia una facile conclusione dando continuità al suo personale periodo sfortunato, ma ha la forza e soprattutto la personalità di rifarsi nell’immediatezza. Avrebbe la possibilità di siglare la doppietta ma Kanoute nell’occasione sceglie la conclusione personale

Bianchimano 7,5
Uomo partita vista l’importanza del gol segnato in un momento delicato della gara dove il terreno pesante e il passare dei minuti potevano giocare un brutto scherzo alle ambizioni dei giallorossi. Molto lucido nella conclusione, al momento è l’attaccante – insieme a Kanoute – più prolifico delle Aquile

Casoli 6,5
Continua il periodo positivo di uno dei giocatori più stimati dal tecnico giallorosso: nel ruolo di centrocampista a fianco di Maita non sfigura affatto togliendosi anche la soddisfazione dell’assist per il gol di Bianchimano che vale i tre punti

Di Livio 6,5
Approccio come sempre positivo alla gara, grazie alla sua imprevedibilità tiene in apprensione costante la difesa biancoazzurra e si fa trovare pronto al gol con una conclusione per niente banale che chiude definitivamente i giochi

Figliomeni 6
Entra col risultato ancora in bilico e contribuisce a rendere la difesa imperforabile: si fa valere nelle palle alte finendo per sbrogliare pericolose incursioni degli avversari alla disperata ricerca del gol del pareggio

Nicastro 6
Rileva Bianchimano negli ultimi venti minuti, gli manca l’intuizione giusta per farsi notare

Mangni S.V.

 

Mister Gaetano Auteri 6,5
Si riprende subito dalla disfatta di Caserta cercando di riproporre il solito gioco arrembante per quanto condizionato da un campo reso oltremodo pesante dalla pioggia e contro una squadra, quale quella salentina, che ha ben impressionato. L’unica pecca è questa intermittenza nel corso della gara che gli non consente ancora di mantenere alto il ritmo per tutti i novanta minuti. Qualcosa da rivedere in fase difensiva soprattutto nelle battute iniziali dove spesso il Catanzaro si fa trovare poco attento, ma quel che conta di più sono i tre punti che fanno morale e soprattutto classifica

 

Danilo Ciancio

Related posts

Tutti promossi, ottimi gli esterni – Le Pagelle

admin

Mediocri e confusi – Le Pagelle

admin

Gara sufficiente, ma Sabato è il migliore – Le Pagelle di Calvano

admin